Speciale SSD
Jailbreak PlayStation 3, Sony minaccia vie legali contro gli autori

Jailbreak PlayStation 3, Sony minaccia vie legali contro gli autori

Sony ha deciso di passare alle vie legali contro i responsabili dell'hacking messo a segno su PlayStation 3, che permette di installare custom firmware. La compagnia nipponica è convinta che ci sia stata una violazione del Digital Millennium Copyright Act.

Pubblicato: 12/01/2011 18:10

di: Redazione D.Life

   
Lexar presenta le sue schede di memoria SD

C'era da aspettarselo: Sony non ha gradito per niente gli ultimi hack messi a segno su PlayStation 3. Dopo la pubblicazione della root key della console e di alcuni video che dimostrano l'esecuzione di software piratato sulla macchina da gioco, il colosso nipponico ha deciso di passare alle vie legali, portando ad un nuovo livello la battaglia che da tempo la contrappone a schiere di hacker intenzionati a "bucare" la macchina da gioco.
A finire nel mirino di Sony sono stati dunque il team Failoverflow e l'hacker GeoHot, diventato famoso anche per aver messo a segno un jailbreak su iPhone.
Con una nota firmata dalle alte sfere del colosso nipponico, Sony ha intimato all'hacker e al suo team di collaboratori di cancellare dal proprio sito web ogni informazione, riferimento o download che spieghi o renda possibile eseguire il jailbreak di PlayStation 3.
Dal canto suo George Hotz, vero nome di GeoHot, ha dichiarato di essere comunque tranquillo e non particolarmente turbato dalle minacce legali avanzate dal colosso giapponese: "il mio avvocato mi ha assicurato che l'azione legale che Sony potrebbe intentare non ha nessuna base".
Dalle pagine del suo sito web GeoHot ha tenuto a specificare che la sua azione di hacking non è stata per niente rivolta al supporto della pirateria: "non abbiamo mai scusato, supportato, approvato o incoraggiato la pirateria dei videogiochi. Non abbiamo pubblicato alcuna chiave. Non abbiamo pubblicato alcun codice appartenente a Sony, nà© codice derivato da codice di Sony".

Ultime News
iPhone 6 e iPhone 6 Plus: in 24 ore oltre 4 milioni di preordini

iPhone 6 e iPhone 6 Plus: in 24 ore oltre 4 milioni di preordini

Da venerdì 26 settembre saranno disponibili anche in Italia.

 #TIMguardaavanti, al via il progetto per un uso consapevole del telefonino alla guida

#TIMguardaavanti, al via il progetto per un uso consapevole del telefonino alla guida

L’iniziativa, dedicata ai ragazzi, si propone di promuovere le buone pratiche da mettere in atto...

Cina, marciapiede apposito per chi utilizza i cellulari

Cina, marciapiede apposito per chi utilizza i cellulari

In Cina, nella città di Chongqing, è stata creata una vera e propria corsia preferenziale per...

Epson sostiene l'

Epson sostiene l' "United for Unicef" del Manchester United

15 immagini stampate da Epson e autografate da Sir Alex Ferguson per raccogliere denaro in favore...

Per la Cassazione l'OS è rimborsabile su Pc

Per la Cassazione l'OS è rimborsabile su Pc

La Cassazione ha stabilito che tutti coloro i quali acquistano un Pc non sono obbligati a...

Trend Micro: Italia terza al mondo per visite a siti maligni

Trend Micro: Italia terza al mondo per visite a siti maligni

Trend Micro: "In Italia sono stati bloccati 670 milioni di indirizzi IP che inviano spam. Gli...



Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media