APC
Kaspersky Lab: le condivisioni sui social network rendono gli utenti facile bersaglio per i cybercriminali

Kaspersky Lab: le condivisioni sui social network rendono gli utenti facile bersaglio per i cybercriminali

La ricerca ha permesso di scoprire che gli utenti si mettono in pericolo aggiungendo nuovi amici, in quanto il 12% dei rispondenti ha ammesso di aggiungere chiunque alla propria lista, indipendentemente dal fatto di conoscerlo o meno.

Pubblicato: 05/01/2016 11:35

di: Redazione BitCity

   

Un questionario condotto da Kaspersky Lab ha rilevato che quasi un terzo (30%) degli utenti dei social network condivide i propri post, la propria posizione e altre informazioni personali con chiunque sia online - e non solo con i propri amici. Il fatto che gli utenti non si rendano conto di quanto possano essere pubbliche le proprie informazioni private condivise su questi canali lascia la porta aperta agli attacchi dei cybercriminali.
Nonostante più di tre quarti (78%) degli utenti internet abbia un account su un social media, il questionario ha mostrato un’evidente mancanza di consapevolezza tra i loro iscritti.
Un rispondente su dieci (9%) non pensava che persone al di fuori del proprio gruppo di amici potessero vedere le pagine e i post condivisi, aumentando il rischio che le proprie informazioni personali cadessero nelle mani sbagliate o che venissero persino usate dai criminali per rubarne l’identità o il denaro.
Un terzo (31%) degli utenti accetterebbe connessioni anche da persone sconosciute a patto che abbiano amicizie in comune, anche se ciò potrebbe esporli al contatto con ulteriori estranei, come agenti pubblicitari o cybercriminali. Per quanto riguarda invece gli amici, un quarto (26%) degli intervistati non esiterebbe a cliccare su un link inviato da un amico, senza chiedere di cosa si tratti o considerare la possibilità che l’account del mittente potrebbe essere stato hackerato.
“Gli utenti dei social network si stanno comportando in modo pericoloso, non dimostrando le competenze digitali necessarie e concedendo agli sconosciuti un semplice accesso ai loro dettagli personali e alle informazioni private. I profili dei social media contengono moltissime informazioni - dal compleanno all’indirizzo, fino ai programmi per le vacanze – e per i cybercriminali non è necessario cercare a lungo prima di trovare informazioni di valore da sfruttare o di riuscire a rubare l’identità dell’utente a proprio vantaggio. E questo è ancora più semplice se siete involontariamente diventati loro amici”, ha commentato Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky Lab Italia.

Ultime News
Skype, problemi di connessione in Europa

Skype, problemi di connessione in Europa

Oggi, 3 agosto 2017, Skype ha avuto problemi di connessione, dall’Italia fino all’Europa...

5G, ecco i progetti vincitori

5G, ecco i progetti vincitori

Il MISE ha approvato la graduatoria per le sperimentazioni 5G. Vodafone, Wind Tre e Open Fiber,...

WhatsApp, attenzione al nuovo messaggio truffa

WhatsApp, attenzione al nuovo messaggio truffa

Su WhatsApp sta circolando un messaggio truffa che avvisa gli utenti circa la scadenza...

Roaming, attenzione ai viaggi in traghetto e all'estero

Roaming, attenzione ai viaggi in traghetto e all'estero

Attenzione ai viaggi in traghetto e in alcuni paesi esteri: anche se il Roaming è stato abolito,...

Windows 10, i pc si potranno controllare con gli occhi

Windows 10, i pc si potranno controllare con gli occhi

Microsoft ha annunciato che Windows 10 integrerà il supporto a tecnologia per la rilevazione del...

Apple, venduti 1,2 miliardi di iPhone dal debutto

Apple, venduti 1,2 miliardi di iPhone dal debutto

Tim Cook ha annunciato che dalla nascita dei primi iPhone 10 anni fa, sono stati venduti oltre...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media