Speciale SSD
Picwant arriva anche su Windows per vendere i propri scatti via smartphone

Picwant arriva anche su Windows per vendere i propri scatti via smartphone

Da oggi anche gli utenti Microsoft potranno godere della fotografia mobile in modo ancora più professionale.

Pubblicato: 22/01/2016 10:45

di: Redazione BitCity

   

Picwant, l'agenzia di mobile photography che permette a chiunque di pubblicare le proprie foto e i propri video realizzati con lo smartphone e venderli online su picwant.com, rende disponibile per la prima volta agli utenti Windows la sua app “Picwant Mobile Photos and Videos”, già annunciata su iOS e Android
Il funzionamento dell’app “Picwant Mobile Photos and Videos” è semplice e immediato: basta scaricare l’applicazione gratuita, registrarsi e inviare tramite l’app almeno 10 contenuti (immagini, video o entrambi).
Lo staff di photo editor professionisti di Picwant valuterà i materiali inviati e, se almeno 5 di questi sarà approvato, invierà il contratto al fotografo che, una volta firmato, diventa Picker a tutti gli effetti e i suoi contenuti saranno resi disponibili sul sito picwant.com per chiunque necessiti di immagini e video per i propri progetti. Il materiale foto e video inviato sarà valutato dal team di photo editor di Picwant prima della pubblicazione sul sito. Questo al fine di garantire il livello di qualità dei contenuti venduti e la sussistenza delle liberatorie necessarie nel caso le immagini e i video ritraggano persone per permettere l'utilizzo dei contenuti per usi commerciali e non solo editoriali.
Il copyright di immagini e  video caricati su Picwant rimane di proprietà del Picker: Picwant funge da agente per la vendita online dei contenuti e, per ogni immagine o video scaricato e acquistato da un cliente, il Picker riceve una royalty (una percentuale del prezzo della licenza visibile sul sito).
L’app di Picwant è veloce ed intuitiva e gode di un’interfaccia e di una grafica completamente innovative che includono: 
  • Portfolio: una sezione in cui visualizzare i propri contenuti, immagini e video, inviati tramite app
  • Viste a griglia, per poter scorrere e visualizzare i contenuti a colpo d’occhio in un formato più grande pur disponendo della possibilità di vedere informazioni sul singolo contenuto con un tocco e viste a lista, per visualizzare in anteprima le informazioni e i commenti degli editor sulle immagini rifiutate o da rinviare. Quindi si tratta non solo di due differenti opzioni grafiche ma anche di due diversi approcci che possono rendere la navigazione più veloce o tecnica in base all’interesse del fotografo.
  • Pic-up (missioni) – Periodicamente l’app di Picwant proporrà delle missioni: delle Call To Action per invitare tutti ad inviare degli specifici contenuti, che potranno essere legati ad esempio a eventi di attualità, cronaca, spettacolo e non solo.
  • Un model release funzionale – l’app dispone di un model release che permette di inserire le firme e maggiori informazioni sulle persone ritratte.

Ultime News
Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Chloe Bridgewater, bimba inglese di 7 anni, ha inviato una lettera a Sundar Pichai, AD di Google,...

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Facebook lancia il guanto di sfida a LinkedIn: il social network blu, infatti, renderà più facili...

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

Con l'acquisizione di Taxibeat, mytaxi raggiunge quota 108.000 tassisti registrati e oltre 7...

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Apple starebbe pensando di inaugurare una forma avanzata di riconoscimento facciale, basato sulle...

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Secondo una recente analisi di Gartner, nell’ultimo trimestre del 2016, i dispositivi BlackBerry...

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Il nostro Paese perde altre 20 posizioni nella classifica mondiale delle nazioni più attaccate.

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media