Speciale SSD
Su Facebook e Instagram è vietata la vendita di armi

Su Facebook e Instagram è vietata la vendita di armi

Facebook ha deciso di vietare le vendite private di armi sul suo social network e su Instagram.

Pubblicato: 01/02/2016 15:25

di: redazione social media

   

Facebook vieta le vendite private di armi sul suo social network e anche sul servizio di photo-sharing Instagram di sua proprietà.
Nelle nuove regole di utilizzo del social network viene espressamente riportato che è vietato per gli utenti, che non siano rivenditori autorizzati, di utilizzare Facebook e Instagram per mettere in vendita armi o negoziare transazioni tra individui.
Il divieto di vendere armi tramite Facebook, che viene applicato solo alle transizioni tra privati e non aziende con licenza, va ad aggiungersi alla già vietata vendita di droghe illegali e prodotti farmaceutici.
Le aziende con licenza potranno continuare a mettere il catalogo e promuovere prodotti su Facebook.
Recentemente è stato scoperto che i social network vengono utilizzati anche per la compravendita di prodotti illegali, come, appunto, le armi. 
Facebook ha dichiarato di voler fare affidamento sulla sua vasta rete di utenti per segnalare eventuali violazioni delle nuove regole, e intende cancellare i messaggi che le violeranno. Oltre a questo, la società ha detto che potrebbe vietare agli utenti o limitare severamente i modi in cui pubblicano su Facebook, a seconda del tipo e della gravità delle violazioni passate.
Se la società ha le prove che la vita di qualcuno è in pericolo, il social network blu potrebbe lavorare con le forze dell'ordine per risolvere la situazione.

Ultime News
HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC Desire 10 lifestyle sarà disponibile a partire dalla fine di settembre.

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

La richiesta di soluzioni digitali e la rivoluzione delle FinTech alimentano il bisogno di...

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Telefono Azzurro: "Nonostante le perplessità sulla questione delle età e su alcuni strumenti di...

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Rispetto agli aspetti sanzionatori, l'Organizzazione raccomanda un approccio che privilegi azioni...

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

L'86% degli italiani pensa che le banche siano più affidabili nella fornitura di sistemi di...

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

Sharing economy, innovazione e tecnologia incontrano l'economia tradizionale, per creare un...



Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media