i India, bloccato Facebook Free Basics: viola la neutralità della rete | BitCity.it
APC
India, bloccato Facebook Free Basics: viola la neutralità della rete

India, bloccato Facebook Free Basics: viola la neutralità della rete

L'Authority indiana per le telecomunicazioni ha bandito con effetto immediato il progetto di Facebook Free Basics perchè violerebbe la neutralità della rete.

Pubblicato: 08/02/2016 19:45

di: redazione social media

   

Mark Zuckerberg ha recentemente difeso in India il suo progetto Free Basics, l'app e il sito web mobile legati al progetto Internet.org con cui la società spera di portare più persone online e aiutarle a scoprire preziosi servizi, offrendo gratuitamente il collegamento ad internet per l'accesso ad alcuni siti di pubblica utilità.
L'obiettivo è quello di portare l'accesso gratuito a Internet a quattro miliardi di persone in tutto il mondo.
L'India ha tuttavia respinto il progetto di Facebook che garantisce l'accesso a costo zero ad alcuni servizi, tra cui al popolare social, poichè andrebbe contro i principi della neutralità della rete.
In un comunicato, l'Authority indiana per le telecomunicazioni (Trai) ha bandito con effetto immediato il progetto di Facebook che prevede tariffe differenziate per alcuni contenuti digitali imponendo delle pesanti multe per chi non le rispetta.
I provider potranno offrire servizi scontati o gratis soltanto in caso di calamità naturali. 
Nel mese di dicembre, in India, è stato sospeso il servizio gratuito di Facebook dopo che critici hanno detto che Free Basics ha violato la neutralità della rete, un principio che impedisce ai fornitori di Internet di favorire determinati siti web o servizi.
Telecom Regulatory Authority of India (TRAI), dopo aver chiesto ai partner locali di Facebook di sospendere temporaneamente l'accesso a Free Basics si è espressa un mese più tardi, dopo un lungo periodo di dibattito. Nonostante il discreto interesse delle persone, il programma è stato criticato in India perché viola il principio di "neutralità" della Rete, vale a dire la libertà di scegliere i contenuti su internet senza limitazioni di accesso da parte degli operatori. I

Ultime News
Google e HTC annunciano un contratto di cooperazione da $ 1,1 miliardi

Google e HTC annunciano un contratto di cooperazione da $ 1,1 miliardi

Un gruppo di dipendenti di HTC - molti dei quali sono al lavoro sullo smartphone Pixel -...

eBay: Italiani disposti a tutto, purché sia un iPhone

eBay: Italiani disposti a tutto, purché sia un iPhone

A meno di dieci giorni dal lancio dell'iPhone 8 eBay traccia il profilo dell'iPhoneconomy: su...

iOS 11: ecco come fare l'aggiornamento al più recente OS di Apple

iOS 11: ecco come fare l'aggiornamento al più recente OS di Apple

Una scheda sintentica su come effettuare l'aggiornamemto a iOs 11 sia in modalità wireless sia...

Riparte 18App, il bonus cultura per i nati nel 1999

Riparte 18App, il bonus cultura per i nati nel 1999

I diciottenni potranno utilizzarlo per assistere tra l'altro a rappresentazioni teatrali e...

Check Point: le app anti-virus proteggono o infettano?

Check Point: le app anti-virus proteggono o infettano?

Check Pointscopre che un'applicazione, chiamata DU Antivirus Security, raccoglieva i dati degli...

Amazon Prime Video: accordo con 20th Century Fox per distribuire This Is Us

Amazon Prime Video: accordo con 20th Century Fox per distribuire This Is Us

L'accordo pluriennale comprende anche la diffusione con Prime Video della serie horror The...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media