APC
Il Ragazzini 2016, l'inglese sempre aggiornato con l'app per Android

Il Ragazzini 2016, l'inglese sempre aggiornato con l'app per Android

Il dizionario è aggiornato con tutte le parole e accezioni nuove più importanti, sia dell'inglese sia dell'italiano, riferite tra l'altro alle nuove tecnologie, come contactless e clickbait.

Pubblicato: 09/02/2016 14:50

di: Redazione BitCity

   

Oltre 400mila voci e significati, 120mila termini specialistici: il Ragazzini 2016 è un'app universale per telefoni e tablet Android. Riporta il testo integrale del dizionario inglese-italiano Ragazzini 2016, ricercabile per lemmi, per forme e a tutto testo.
Se si dispone di un collegamento a Internet, è possibile ascoltare la pronuncia di tutti i lemmi. In più il Ragazzini accoglie ora una nuova rubrica sui fenomeni linguistici più recenti e significativi: WordWatch che spiega le origini dei neologismi, come binge-watching e notspot, e mutamenti linguistici, come l'introduzione del prefisso uber-.

Contenuti:
• oltre 400.000 voci e significati, compresi nomi di persona, cognomi e toponimi inglesi
• PRONUNCIA SONORA delle parole inglesi e italiane
• trascrizione fonetica e TABELLE DI FLESSIONE delle parole inglesi
• oltre 3000 verbi frasali: da to abide by a to zoom past
• oltre 120.000 termini specialistici
• 3800 indicazioni di reggenza di aggettivi e verbi inglesi
• 17000 "parole amiche": le combinazioni linguistiche fondamentali per chi impara la lingua: per ricordarsi che si dice to pay attention e vastly superior
• oltre 13000 sinonimi e contrari
• oltre 600 note d'uso: per evitare gli errori e risolvere i dubbi, come la differenza tra taste e flavour, grave e serious
• oltre 850 falsi amici: per non confondere fattoria e factory, libreria e library
• in appendice: lista dei verbi irregolari
• galleria con 32 tavole illustrate
Il dizionario è aggiornato con tutte le parole e accezioni nuove più importanti, sia dell'inglese sia dell'italiano, dal linguaggio giovanile, come bae, alle nuove tecnologie, come contactless e clickbait.
Da quest'anno il dizionario segnala oltre 3800 reggenze di verbi e aggettivi: per imparare che si dice to participate in e satisfied with, o per scegliere correttamente tra reggenze diverse della stessa parola. Inoltre, il Ragazzini accoglie ora una nuova rubrica sui fenomeni linguistici più recenti e significativi: WordWatch spiega le origini dei neologismi, come binge-watching e notspot, e mutamenti linguistici, come l'introduzione del prefisso uber-.

Ultime News
Black Friday: Vodafone regala un Samsung Galaxy A3

Black Friday: Vodafone regala un Samsung Galaxy A3

I clienti Vodafone avranno in regalo un Samsung Galaxy A3 acquistando un Samsung Galaxy S8, S8...

Amazon Prime Video: Accordo con AMC Studios

Amazon Prime Video: Accordo con AMC Studios

Amazon Prime Video offrirà alcune serie selezionate prodotte dagli AMC Studios, tra cui la serie...

"CAI Adventure": una App gratuita per giocare e avvicinarsi alla montagna

Il Club alpino italiano lancia "CAI Adventure", per far conoscere ai giovani, attraverso il...

Le migliori app per la privacy dell'iPhone X

Le migliori app per la privacy dell'iPhone X

Ecco alcuni suggerimenti di NordVPN per scegliere le migliori app per garantire la privacy e la...

Android nel mirino anche nel terzo trimestre 2017

Android nel mirino anche nel terzo trimestre 2017

G DATA pubblica la nuova statistica sui malware prodotti ai danni di Android registrati nel terzo...

Scattare, stampare e condividere ovunque con il Moto Mod “Insta-Share Printer” di Polaroid

Scattare, stampare e condividere ovunque con il Moto Mod “Insta-Share Printer” di Polaroid

Collegando in un clic il mod allo smartphone moto z, una volta scattata la foto, sarà poi...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media