APC
ESET al Mobile World Congress 2016: sotto i riflettori la sicurezza dei dispositivi Android

ESET al Mobile World Congress 2016: sotto i riflettori la sicurezza dei dispositivi Android

ESET presenterà inoltre i dati della Business Survey sulla Cybersecurity in EMEA e la ricerca Android Ransomware on the Rise.

Pubblicato: 19/02/2016 10:50

di: Redazione BitCity

   

ESET parteciperà al Mobile World Congress 2016 di Barcellona presentando le proprie soluzioni mobile dedicate alla sicurezza degli endpoint e dei dispositivi Android.
I visitatori potranno toccare con mano
la nuova App per Android ESET Parental Control, che aiuta i genitori a garantire che i loro bambini si divertano navigando su Internet in modo sicuro e appropriato e che aggiunge un ulteriore livello di protezione al pluripremiato ESET Mobile Security.
Saranno inoltre presentate
le novità sulle ultime versioni dei prodotti endpoint di ESET per le imprese, le soluzioni di business per Managed Service Providers, Secure Autentication e Secure Access.
In occasione della partecipazione al Mobile World Congress ESET renderà noti i risultati della Business Survey sulla Cybersecurity condotta nel 2015 su un panel di circa 1700 aziende operanti in 11 country a livello EMEA. Uno dei risultati più importanti è che l'infezione da malware è l'incidente di sicurezza più frequente, essendo stato menzionato dal 58% degli intervistati. Il dato più sorprendente è relativo però proprio alla sicurezza dei dispositivi mobili: solo il 21% delle aziende utilizza infatti una soluzione di sicurezza mobile. La dimensione delle aziende sembra inoltre essere un fattore significativo quando si tratta della varietà delle soluzioni di sicurezza IT implementate; dal sondaggio è emerso infatti che più le aziende sono grandi più sono responsabili, investendo più denaro per mantenere protetti i propri dati riservati e i propri sistemi.
ESET presenterà inoltre i dati della ricerca "Android Ransomware on the Rise", che evidenziano il trend in forte sviluppo di questa insidiosissima tipologia di malware che mette in pericolo sempre più utenti Android. Come altri tipi di malware Android, le minacce ransomware - da Simplocker a LockerPin - si sono evolute nel corso degli ultimi anni e gli autori di questi malware hanno adottato molte delle tecniche che si sono dimostrate efficaci per i malware da desktop.

Ultime News
Dati malware Check Point di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

Dati malware Check Point di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

A novembre l’Italia peggiora e scala dieci posizioni nella classifica mondiale dei paesi più...

Le previsioni di G DATA per il 2018: i cybercriminali puntano a Bitcon

Le previsioni di G DATA per il 2018: i cybercriminali puntano a Bitcon

I cybercriminali hanno creato nuovi modelli di business illegale particolarmente lucrativi e...

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Negli Stati Uniti, l’app Apple TV offre ora eventi sportivi in diretta.

Apple mette le mani su Shazam sborsando

Apple mette le mani su Shazam sborsando "appena" 400 milioni di dollari

Shazam è un'applicazione in grado di identificare canzoni, programmi TV e film in pochi secondi.

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Sindaco Sala: "Sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le...

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

Le integrazioni con l'app di Apple TV, Remote e universal research di Siri renderanno davvero...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media