i Google sperimenta una nuova tipologia di pagamento con Hands Free | BitCity.it
APC
Google sperimenta una nuova tipologia di pagamento con Hands Free

Google sperimenta una nuova tipologia di pagamento con Hands Free

Google Hands Free è un servizio di pagamento in via di sperimentazione: separato da Android Pay, permetterà di pagare mantenendo il telefono in tasca.

Pubblicato: 03/03/2016 19:30

di: redazione social media

   

Si chiama “Hand Free” ed è l’ultima novità di Google in via di sperimentazione a San Francisco. L’applicazione, il cui nome letteralmente significa “senza mani”, permetterà di effettuare pagamenti tramite comando vocale, tenendo il telefono in tasca.
Gli utenti dovranno infatti pronunciare, una volta alla cassa, la frase “Pago con Google”, e dopo un riconoscimento tramite foto da parte degli impiegati, la transazione verrà effettuata. Tra gli aderenti alla campagna di sperimentazione anche le catene McDonald’s e Papa John’s.
Google segue così il trend di sperimentazione che ha portato molte aziende a investire sulle transazioni via smartphone, benché l’utilizzo di queste ultime costituisca ancora una parte poco significativa dei pagamenti elettronici.
Hands Free, che sarà disponibile sia per iPhone, sia per Android, non ha nulla a che vedere con il sistema di pagamento Android Pay.

Ti potrebbe anche interessare:
Ultime News
Google e HTC annunciano un contratto di cooperazione da $ 1,1 miliardi

Google e HTC annunciano un contratto di cooperazione da $ 1,1 miliardi

Un gruppo di dipendenti di HTC - molti dei quali sono al lavoro sullo smartphone Pixel -...

eBay: Italiani disposti a tutto, purché sia un iPhone

eBay: Italiani disposti a tutto, purché sia un iPhone

A meno di dieci giorni dal lancio dell'iPhone 8 eBay traccia il profilo dell'iPhoneconomy: su...

iOS 11: ecco come fare l'aggiornamento al più recente OS di Apple

iOS 11: ecco come fare l'aggiornamento al più recente OS di Apple

Una scheda sintentica su come effettuare l'aggiornamemto a iOs 11 sia in modalità wireless sia...

Riparte 18App, il bonus cultura per i nati nel 1999

Riparte 18App, il bonus cultura per i nati nel 1999

I diciottenni potranno utilizzarlo per assistere tra l'altro a rappresentazioni teatrali e...

Check Point: le app anti-virus proteggono o infettano?

Check Point: le app anti-virus proteggono o infettano?

Check Pointscopre che un'applicazione, chiamata DU Antivirus Security, raccoglieva i dati degli...

Amazon Prime Video: accordo con 20th Century Fox per distribuire This Is Us

Amazon Prime Video: accordo con 20th Century Fox per distribuire This Is Us

L'accordo pluriennale comprende anche la diffusione con Prime Video della serie horror The...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media