Speciale SSD
Clausole vessatorie: interviene l’Antitrust e Paypal modifica le condizioni d’uso

Clausole vessatorie: interviene l’Antitrust e Paypal modifica le condizioni d’uso

L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha ritenuto "vessatorie" alcune clausole imposte agli utenti del colosso dei pagamenti.

Pubblicato: 04/03/2016 10:45

di: Redazione BitCity

   

In seguito a un procedimento avviato dall’Antitrust, dopo la consultazione pubblica a cui hanno partecipato le associazioni dei consumatori, PayPal ha modificato le Condizioni d'uso diffuse sul sito Internet (www.paypal.com/it) eliminando alcune clausole vessatorie: tra cui, in particolare, quella contenuta nel Programma Protezione Acquisti (PPA), consentendo così all’acquirente di usufruire del rimborso se può provare la mancata consegna di un prodotto anche quando il venditore attesti a sua volta l’avvenuta consegna o spedizione.
L’intervento dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha riguardato in dettaglio:
  • la clausola sul mancato utilizzo del Programma Protezione Acquisti (PPA) per oggetto "Notevolmente non conforme alla descrizione": questa è stata considerata vessatoria in quanto in grado di limitare l’applicazione dei rimborsi garantiti da PayPal in caso di consegna di un bene difforme dalla descrizione, tenuto conto che la società non definiva chiaramente il concetto di prodotto "Notevolmente non conforme alla descrizione" riservandosi una discrezionalità nella verifica delle effettive difformità;
  • le clausole sulla legislazione applicabile e la giurisdizione competente: queste sono state considerate vessatorie in quanto in grado di determinare un significativo squilibrio dei diritti e obblighi dei consumatori, prevedendo l’applicabilità della legge inglese e la competenza delle corti inglesi o del Lussemburgo, in deroga al principio della competenza del foro di residenza del consumatore.
Le nuove clausole contrattuali sono già disponibili on line ed entreranno in vigore dal 23 marzo prossimo. Le modifiche saranno peraltro trasferite nelle Condizioni d’uso valide in tutta Europa.

Ultime News
Velocità internet: male l'Italia, primeggiano Singapore e Sud Corea

Velocità internet: male l'Italia, primeggiano Singapore e Sud Corea

Peggio di noi, per la velocità di picco, solo la Grecia e Cipro, che occupano le ultime due...

Polizia di Stato, chiarezza sui numeri truffa

Polizia di Stato, chiarezza sui numeri truffa

La Polizia di Stato ha deciso di fare chiarezza in merito alle truffe telefoniche con numeri a...

TomTom City ora copre le principali città italiane

TomTom City ora copre le principali città italiane

Il servizio si estende in tutta Italia, da nord a sud, fornendo informazioni su alcune delle...

Andy Rubin al lavoro su uno smartphone senza cornici

Andy Rubin al lavoro su uno smartphone senza cornici

Andy Rubin sarebbe al lavoro su uno smartphone caratterizzato dall'assenza totale di cornici...

Certezze e dubbi per Nintendo Switch

Certezze e dubbi per Nintendo Switch

A pochi giorni dall'annuncio del lancio di Nintendo Switch che avverrà il 3 marzo prossimo, c'è...

La

La "danza di Vottary" non nasconde alcun virus

Il messaggio che incita gli utenti di WhatsApp a non aprire il video "la danza di Vottary" poichè...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media