Speciale SSD
L’Europa su Marte con la missione ExoMars

L’Europa su Marte con la missione ExoMars

Lunedì prossimo, 14 marzo, la navetta che poterà l’Europa su Marte sarà lanciata nella base russa di Baikonur, nel Kazakhstan.

Pubblicato: 11/03/2016 15:25

di: redazione social media

   

La navetta che poterà l’Europa su Marte è pronta sulla rampa di lancio nella base russa di Baikonur, nel Kazakhstan.
Il veicolo della missione ExoMars, nata dalla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e quella russa Roscosmos, è pronto ed è in perfetto stato.
Il lancio è programmato per le 10:31 italiane di lunedì prossimo, 14 marzo.
ExoMars è una missione articolata in due fasi. La prima è quella inizierà lunedì prossimo, mentre la seconda è programmata per maggio 2018.
La sonda ‘madre’ resterà nell’orbita di Marte per individuare la presenza di metano e di altri gas compatibili con la vita.
Farà poi scendere un modulo, chiamato Schiaparelli in onore dell’astronomo italiano Giovanni.
Sulla superficie di Marte, Schiaparelli porterà diversi strumenti tra cui una stazione meteo. L’obiettivo di questa prima fase è mappare Marte e averne anche un modello 3D, con il compito di dimostrare la capacità europea di atterrare sul pianeta rosso.
Nel 2018 la seconda fase della missione prevede il rilascio su Marte di un rover equipaggiato con un trapano che perforerà il suolo fino a due metri di profondità in cerca di tracce di vita.
L’Italia ha la responsabilità complessiva dell’andamento di Exomars.
Il già citato modulo di discesa Schiaparelli è a guida italiana e lo è anche l’atteso ‘trapano’ che perforerà Marte nel 2018, così come il centro di controllo del rover. L’industria italiana ha prodotto anche quattro importanti strumenti.
Dreams è la stazione meteo che Schiaparelli porterà su Marte. Amelia elaborerà i dati raccolti dai sensori di Schiaparelli durante la sua discesa.
All’interno del trapano italiano sarà inserito uno spettrometro in grado di analizzare l’evoluzione biologica del sottosuolo.Infine un quarto strumento, il microriflettore laser Inrri, sarà sviluppato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

Ultime News
Google fa causa a Uber per la guida autonoma

Google fa causa a Uber per la guida autonoma

Waymo, società di Google, ha denunciato Uber, accusandolo di essersi appropriato di progetti che...

Ultime novità su Huawei P10 Lite

Ultime novità su Huawei P10 Lite

Sembra che Huawei possa essere pronta a ufficializzare un nuovo smartphone, Huawei P10 Lite, che...

“Unebook per Amatrice”: i kindle di Amazon per la nuova biblioteca digitale di Amatrice

“Unebook per Amatrice”: i kindle di Amazon per la nuova biblioteca digitale di Amatrice

Il progetto, ideato da studenti e docenti dell’Università di Udine consente di donare libri...

Archos: al MWC 2017 l'azienda presenta gli smartphone ARCHOS 50 e 55 Graphite

Archos: al MWC 2017 l'azienda presenta gli smartphone ARCHOS 50 e 55 Graphite

Smartphone Archos Graphite: Dual-lens camera, sensore finger print, USB-C & e molto altro a...

Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Secondo una ricerca ESET, gli attacchi ransomware su dispositivi Android sono cresciuti del 50%...

Instagram, disponibili i post multipli

Instagram, disponibili i post multipli

Da oggi, su Instagram, è possibile selezionare fino a 10 contenuti (tra immagini e video) da...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media