APC
Microsoft: basta pagamenti con Bitcoin

Microsoft: basta pagamenti con Bitcoin

Il negozio online di Microsoft ha smesso di accettare Bitcoin come opzione di pagamento e per tanto non sarà più possibile pagare con la moneta digitale.

Pubblicato: 15/03/2016 15:00

di: redazione social media

   

Non sarà più possibile pagare con la moneta digitale.
Lo ha annunciato Microsoft in forma di FAQ sul proprio sito web, comunicando che il suo negozio online ha smesso di accettare Bitcoin come opzione di pagamento.
La modifica si applica solo su ambiente Windows 10 e Windows 10 Mobile.
Chi ha un computer o tablet con Windows 10 o uno smartphone con Windows 10 Mobile potrà utilizzare l’eventuale credito esistente per comprare applicazioni o altri contenuti digitali all'interno di Microsoft Store, ma non gli sarà più consentito convertire Bitcoin in credito o ottenere un rimborso di quanto in precedenza caricato.
La decisione è stata presa solo dopo 3 mesi da quando Microsoft ha cominciato ad accettare la moneta digitale.
Al momento non si sa ancora il motivo per cui la società di Redmond abbia  cambiato idea. Si può però ipotizzare che Microsoft abbia preso questa decisione essendosi resa conto che il numero di persone che comprano con denaro virtuale Bitcoin non giustifica il mantenimento delle risorse necessarie per gestire questa forma di pagamento.
Recentemente alcuni sostenitori di Bitcoin avevano mostrato una perdita di interesse nel far crescere la popolarità della moneta virtuale che, tra l’altro, non è legale in tutto il mondo.
Da notare inoltre che solo gli utenti statunitensi per circa tre mesi hanno potuto utilizzare Bitcoin per aggiungere soldi al proprio portafoglio virtuale del personale account Microsoft.
Bitcoin poi si poteva usare solo per l'acquisto di beni digitali, il che significa che non era possibile utilizzare la moneta per l'acquisto di prodotti e servizi Microsoft. Inoltre, il denaro aggiunto al proprio account Microsoft utilizzando Bitcoin non era rimborsabile.

Ultime News
Il mobile supera il Pc per gli acquisti sul web

Il mobile supera il Pc per gli acquisti sul web

Si guarda la vetrina, ma poi si compra online. Un acquirente su due sceglie con lo smartphone.

Nuova campagna malware su Google Play

Nuova campagna malware su Google Play

Il malware, soprannominato Judy, è un adware auto-click che è stato trovato su 41 app sviluppate...

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

Ora la protezione copre anche servizi come corsi di formazione, foto digitali, biglietti...

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

Utenti di WhatsApp fate attenzione all'ultima truffa che circola sulla celebre app di...

I tablet Toughpad di Panasonic sopravvivono al viaggio nello spazio

I tablet Toughpad di Panasonic sopravvivono al viaggio nello spazio

I device sono rimasti perfettamente funzionanti dopo aver effettuato un volo di 34.000 metri,...

Tradimenti: App, smartphone e tablet sempre più complici dei fedifraghi

Tradimenti: App, smartphone e tablet sempre più complici dei fedifraghi

App, chat erotiche, messaggini inviati di nascosto, battute ambigue e serie di fotografie...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media