APC
ESET registra una nuova ondata di e-mail infette causate da Nemucod

ESET registra una nuova ondata di e-mail infette causate da Nemucod

In Italia Nemucod è responsabile del 42% di tutte le infezione rilevate da ESET negli ultimi giorni.

Pubblicato: 16/03/2016 10:05

di: Redazione BitCity

   

I ricercatori di ESET hanno registrato negli ultimi giorni un aumento del numero di e-mail infette causate dal trojan Nemucod che in Italia, durante lo scorso 11 marzo, ha raggiunto il picco di infezioni del 42%.
Rilevato dai ricercatori di ESET con il nome di JS /TrojanDownloader.Nemucod, questo malware si diffonde attraverso e-mail scritte in modo molto affidabile che appaiono come fatture, atti giudiziari o altri documenti ufficiali; le mail contengono un allegato zip malevolo con un file JavaScript che, se aperto, scarica e installa il malware sul dispositivo delle vittime. Nemucod attualmente scarica principalmente i ransomware TeslaCrypt e Locky, che criptano i file e chiedono poi un riscatto per la decodifica.
Nemucod sta registrando in questi giorni una incidenza insolitamente alta in Europa, Nord America, Australia e Giappone, oltre che in Italia.

Per evitare il contagio gli esperti di ESET raccomandano di:

- Non aprire i file allegati alle mail provenienti da destinatari sconosciuti.
- Effettuare con regolarità il backup dei dati.
- Installare con regolarità gli aggiornamenti del proprio sistema operativo e degli altri software utilizzati sul dispositivo.
- Utilizzare il software di sicurezza con tutti gli aggiornamenti installati, possibilmente nella versione più recente.
Uteriori informazioni su Nemucod sono disponibili al seguente link: http://www.virusradar.com/en/statistics/10.

Ultime News
Dati malware Check Point di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

Dati malware Check Point di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

A novembre l’Italia peggiora e scala dieci posizioni nella classifica mondiale dei paesi più...

Le previsioni di G DATA per il 2018: i cybercriminali puntano a Bitcon

Le previsioni di G DATA per il 2018: i cybercriminali puntano a Bitcon

I cybercriminali hanno creato nuovi modelli di business illegale particolarmente lucrativi e...

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Negli Stati Uniti, l’app Apple TV offre ora eventi sportivi in diretta.

Apple mette le mani su Shazam sborsando

Apple mette le mani su Shazam sborsando "appena" 400 milioni di dollari

Shazam è un'applicazione in grado di identificare canzoni, programmi TV e film in pochi secondi.

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Sindaco Sala: "Sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le...

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

Le integrazioni con l'app di Apple TV, Remote e universal research di Siri renderanno davvero...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media