Speciale SSD
Anche con Facebook Messenger forse si potrà pagare nei negozi

Anche con Facebook Messenger forse si potrà pagare nei negozi

Facebook Messenger prossimamente potrebbe servire anche per pagare nei negozi, facendo così concorrenza ad Apple Pay, Android Pay e Samsung Pay.

Pubblicato: 30/03/2016 16:20

di: redazione smartphone e app

   

Messenger, l'app di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook, prossimamente potrebbe servire anche per pagare nei negozi.
Una soluzione che farebbe così concorrenza ad Apple Pay, Android Pay e Samsung Pay.
Secondo quanto riportato su alcuni siti del settore, nel codice dell’app sarebbero state trovate tracce di una funzione in grado di gestire e autorizzare i pagamenti in mobilità.
Facebook starebbe quindi preparando un sistema per consentire agli 800 milioni di utenti di Messenger di pagare tramite chat, consentendo l'uso dello smartphone invece della carta di credito alla cassa.
Facebook ha da tempo imboccato la strada che la porterà a questo traguardo.
Inizialmente, dall'estate del 2015, ha reso più facile scambiarsi denaro a vicenda attraverso la app Messenger, rendendo in seguito possibile riconoscere gli importi in dollari presenti in una conversazione come collegamenti ipertestuali, e consentire al mittente di inviare un pagamento del relativo importo scritto immediatamente alla persona a cui sono destinati i fondi. Il mittente può confermare il pagamento prima dell'invio.
Questa funzione è simile a come gli indirizzi URL di siti web e numeri di telefono sono riconosciuti automaticamente come collegamenti ipertestuali in Messenger. 
Un'altra caratteristica aggiornata permette a qualcuno in una conversazione di gruppo di pagare un'altra persona del gruppo, senza dover lasciare la conversazione.
Attualmente lo scambio di denaro con un messaggio in chat su Messenger è stato reso disponibile a tutti gli utenti di Messenger negli USA, senza restrizioni.
Basta collegare la carta di debito all'account e si può mandare denaro a un amico, in modo facile e sicuro.In un periodo in cui i pagamenti mobili stanno diventando una delle più grandi tendenze, è chiaro l’obiettivo di Facebook, che spera che gli utenti inizino a scambiarsi denaro con la sua app invece di affidarsi ai servizi concorrenti come Paypal.
Le variazioni di Messenger sono parte della strategia di Facebook di rendere l'applicazione utile per tutti i tipi di comunicazione che vanno dall'invio di denaro tra amici alla assistenza clienti.
Considerando le centinaia di milioni di persone che attualmente utilizzano Messenger, potenzialmente Facebook ha una grande base di utenti che possono utilizzare la nuova funzione.

Ultime News
HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC Desire 10 lifestyle sarà disponibile a partire dalla fine di settembre.

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

La richiesta di soluzioni digitali e la rivoluzione delle FinTech alimentano il bisogno di...

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Telefono Azzurro: "Nonostante le perplessità sulla questione delle età e su alcuni strumenti di...

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Rispetto agli aspetti sanzionatori, l'Organizzazione raccomanda un approccio che privilegi azioni...

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

L'86% degli italiani pensa che le banche siano più affidabili nella fornitura di sistemi di...

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

Sharing economy, innovazione e tecnologia incontrano l'economia tradizionale, per creare un...



Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media