Speciale SSD
WhatsApp, attenzione alla truffa dello sconto H&M

WhatsApp, attenzione alla truffa dello sconto H&M

Nelle ultime ore si sta diffondendo tramite smartphone una truffa che coinvolge WhatsApp e l’azienda di abbigliamento svedese H&M.

Pubblicato: 04/04/2016 17:15

di: redazione smartphone e app

   

In queste ore si sta diffondendo tramite smartphone una truffa che coinvolge WhatsApp e l’azienda di abbigliamento svedese H&M.
Nello specifico, una finta promozione promette sconti di 50 euro sui capi acquistati presso la nota catena di abbigliamento, ma finisce con il prelevare denaro dal credito telefonico di chi abbocca all’inganno.
Tuttavia, lo pseudo virus non è altro che una semplice catena di sant’Antonio divisa in due parti. La prima consiste nel messaggio vero e proprio, che arriva su WhatsApp tramite un contatto presente in rubrica e invita a cliccare sul collegamento allegato per usufruire del fantomatico sconto.
La seconda è il sito allestito dagli ideatori della truffa sul quale si va a finire dopo aver seguito il link: si tratta di un modulo da compilare con i propri dati personali, con in più la richiesta di inoltrare il messaggio originale ad altri dieci contatti per sbloccare finalmente la promozione. 
Il messaggio si diffonde per iniziativa personale, e l’inserimento dei dati iscrive la vittima a un servizio in abbonamento che ogni settimana preleva 4,99 euro dal credito residuo del cellulare dal quale è stata effettuata l’operazione.
La mossa più saggia è diffidare di messaggi di questo genere, o eventualmente chiedere al mittente una conferma dalla sua esperienza prima di buttarsi a capofitto su millantati sconti e offerte.
Chi è già caduto nella trappola, può invece contattare il gestore telefonico per farsi annullare l’abbonamento.

Ultime News
Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Chloe Bridgewater, bimba inglese di 7 anni, ha inviato una lettera a Sundar Pichai, AD di Google,...

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Facebook lancia il guanto di sfida a LinkedIn: il social network blu, infatti, renderà più facili...

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

Con l'acquisizione di Taxibeat, mytaxi raggiunge quota 108.000 tassisti registrati e oltre 7...

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Apple starebbe pensando di inaugurare una forma avanzata di riconoscimento facciale, basato sulle...

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Secondo una recente analisi di Gartner, nell’ultimo trimestre del 2016, i dispositivi BlackBerry...

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Il nostro Paese perde altre 20 posizioni nella classifica mondiale delle nazioni più attaccate.

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media