Speciale SSD
Antitrust UE, Google abusa di posizione dominante su Android

Antitrust UE, Google abusa di posizione dominante su Android

L'Antitrust europeo ha accusato Google di abuso di posizione dominante per le restrizioni imposte ai produttori di smartphone e tablet Android e agli operatori di telefonia mobile.

Pubblicato: 20/04/2016 14:35

di: redazione social media

   

 

L'Antitrust Europeo ha formalizzato le accuse contro Google per "abuso di posizione dominante per le restrizioni imposte" ai produttori di smartphone e tablet Android e agli operatori di telefonia mobile.
Nello specifico, Big G, imponendo di pre-installare le sue app, "rafforza il suo dominio nel campo delle ricerca internet" e viola le regole Ue.
Smartphone e tablet rappresentano oltre la metà del traffico globale su internet e la loro quota è destinata ad aumentare ulteriormente in futuro. In Europa e nel mondo circa l'80% dei dispositivi mobili intelligenti usa Android, il sistema operativo mobile sviluppato da Google.
Il colosso di Mountain View concede in licenza il suo sistema operativo mobile Android a terzi fabbricanti di dispositivi mobili.
Google avrebbe dunque violato le norme antitrust dell'Unione: per l'obbligo ai fabbricanti di preinstallare Google Search e il browser Google Chrome e di impostare Google Search come motore di ricerca predefinito sui loro dispositivi, come condizione per poter concedere in licenza determinate applicazioni di cui Google detiene i diritti; per il divieto ai fabbricanti di vendere dispositivi mobili intelligenti che utilizzano sistemi operativi concorrenti basati sul codice sorgente aperto Android; per l'offerta di incentivi finanziari ai fabbricanti e agli operatori di reti mobili affinché preinstallino esclusivamente Google Search sui loro dispositivi.
La Commissione ritiene che tali pratiche commerciali possano portare all'ulteriore consolidamento della posizione dominante di Google Search nei servizi di ricerca generica su internet.

.

Ultime News
HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC Desire 10 lifestyle sarà disponibile a partire dalla fine di settembre.

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

La richiesta di soluzioni digitali e la rivoluzione delle FinTech alimentano il bisogno di...

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Telefono Azzurro: "Nonostante le perplessità sulla questione delle età e su alcuni strumenti di...

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Rispetto agli aspetti sanzionatori, l'Organizzazione raccomanda un approccio che privilegi azioni...

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

L'86% degli italiani pensa che le banche siano più affidabili nella fornitura di sistemi di...

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

Sharing economy, innovazione e tecnologia incontrano l'economia tradizionale, per creare un...



Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media