APC
Riconosce i suoi rapinatori su Facebook e li fa arrestare

Riconosce i suoi rapinatori su Facebook e li fa arrestare

Un 21enne di Torino è riuscito a riconoscere i suoi rapinatori e a farli arrestare dopo aver indagato su Facebook.

Pubblicato: 20/04/2016 14:45

di: redazione social media

   

A Torino, un ragazzo di 21 anni è riuscito a riconoscere e a far arrestare due fratelli suoi coetanei e il complice di dieci anni più grande che lo avevano rapinato in corso Grosseto.
Il giovane è riuscito a riconoscere i malviventi dopo aver indagato tra i vari profili di Facebook di amici e amici degli amici, poichè i volti dei delinquenti avevano qualcosa di familiare.
Il più grande degli aggressori gli aveva puntato un coltello allo stomaco per rapinargli il cellulare e il portafoglio.
Gli agenti delle Volanti, capitanati da Luigi Mitola, hanno verificato la segnalazione dettagliata della vittima, con tanto di nomi e cognomi dei responsabili, e li hanno arrestati per rapina pluriaggravata: si tratta dei gemelli Andrea e Fabio Valentino e del trentenne Vito Di Dia.
I primi due hanno confessato di aver fatto la rapina e indicato il nome del tezo, spiegando agli agenti dove recuperare i documenti che c'erano nel portafoglio che era stato buttato in via Sospello. Il cellulare invece era già stato scambiato per alcune dosi di cocaina.
Tutti hanno precedenti penali e Di Dia ha anche l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria ed il divieto di lasciare la propria abitazione durante le ore notturne. 


Ultime News
Il mobile supera il Pc per gli acquisti sul web

Il mobile supera il Pc per gli acquisti sul web

Si guarda la vetrina, ma poi si compra online. Un acquirente su due sceglie con lo smartphone.

Nuova campagna malware su Google Play

Nuova campagna malware su Google Play

Il malware, soprannominato Judy, è un adware auto-click che è stato trovato su 41 app sviluppate...

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

PayPal amplia il Programma Protezione Vendite in Italia

Ora la protezione copre anche servizi come corsi di formazione, foto digitali, biglietti...

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

WhatsApp, attenzione alla truffa dell'account scaduto

Utenti di WhatsApp fate attenzione all'ultima truffa che circola sulla celebre app di...

I tablet Toughpad di Panasonic sopravvivono al viaggio nello spazio

I tablet Toughpad di Panasonic sopravvivono al viaggio nello spazio

I device sono rimasti perfettamente funzionanti dopo aver effettuato un volo di 34.000 metri,...

Tradimenti: App, smartphone e tablet sempre più complici dei fedifraghi

Tradimenti: App, smartphone e tablet sempre più complici dei fedifraghi

App, chat erotiche, messaggini inviati di nascosto, battute ambigue e serie di fotografie...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media