Speciale SSD
Il satellite Sentinel-1B è partito dalla base Esa

Il satellite Sentinel-1B è partito dalla base Esa

Nella serata di ieri, lunedì 25 aprile 2016, il satellite Sentinel-1B è partito regolarmente dalla base Esa di Kourou, in Guyana francese.

Pubblicato: 26/04/2016 15:45

di: redazione social media

   

Ieri sera, alle 23.02 ora italiana, dopo due tentativi falliti per avverse condizioni meteo e uno per cause tecniche, il satellite Sentinel-1B è partito regolarmente dalla base Esa di Kourou, in Guyana francese.
Sentinel-1B si è alzato a bordo di un razzo Soyuz e dopo 23 minuti e 35 secondi si è separato dallo stadio superiore del razzo Fregat.
Sentinel-1B raggiunge così il gemello identico, Sentinel-1A, già in orbita per fornire informazioni per numerosi servizi, dal monitoraggio del ghiaccio nei mari polari al tracciamento di fenomeni di subsidenza del suolo, e per rispondere a disastri come le inondazioni.
Il Direttore Generale dell’ESA, Jan Woerner, ha così commentato:  “In orbita a 180 gradi di distanza, i due satelliti ottimizzano la copertura e la fornitura di dati per servizi che stanno portando un cambiamento importante nel modo in cui l’ambiente è gestito“. 
I satelliti Sentinel-1 possono studiare il pianeta in ogni condizione, sia di notte che di giorno, anche quando il cielo è nuvoloso e piove, grazie al radar ad altissima tecnologia che hanno a bordo: una tecnologia in cui l’Italia ha una grandissima tradizione.
Stupefacenti le immagini catturate da Sentinel-1A due settimane fa, che mostravano un enorme iceberg mentre si staccava dalla piattaforma di ghiaccio antartica di Nansen.
Roberto Battiston, Presidente dell’ASI, Agenzia Spaziale Italiana, ha sottolineato la capacità di lavorare insieme dei vari paesi europei in grado di ”mettere a fattor comune la conoscenza e le intelligenze nazionali, efficacemente coordinate dall’Unione Europea“.

Ti potrebbe anche interessare:
Ultime News
Techmade presenta Techwatch One Mini 2: lo smartwatch che sa essere discreto

Techmade presenta Techwatch One Mini 2: lo smartwatch che sa essere discreto

Tramite l’app lo smartwatch sarà in grado di ricevere tutte le notifiche dello smartphone.

Smartphone e indossabili: i sensori di nuova generazione saranno lo strumento chiave per l’innovazione

Smartphone e indossabili: i sensori di nuova generazione saranno lo strumento chiave per l’innovazione

Le nuove tecnologie dei sensori (imaging avanzato, rilevamento chimico e biologico) danno slancio...

I dati di idealo per Natale: in Italia, quasi 9 milioni gli acquirenti online

I dati di idealo per Natale: in Italia, quasi 9 milioni gli acquirenti online

Hi-tech e gaming i settori più ricercati. Tendenze tutte italiane: acquisti mirati ai figli e...

TIM: lancia “SillyBully”, l’app mobile per contrastare il cyberbullismo

TIM: lancia “SillyBully”, l’app mobile per contrastare il cyberbullismo

La nuova applicazione consente alle scuole di intraprendere campagne preventive e di far partire...

Tim: arriva in Italia l’App STUDIO+ per accedere a serie brevi e originali per smartphone

Tim: arriva in Italia l’App STUDIO+ per accedere a serie brevi e originali per smartphone

A febbraio arriva “Deep”, la serie franco-italiana che vede nel cast Ornella Muti e Caterina Murino.

Eset: arrivano in Italia nuove varianti del ransomware Locky

Eset: arrivano in Italia nuove varianti del ransomware Locky

Secondo i dati degli esperti di Eset, ScriptAttachment ha colpito nell’ultimo mese il 33% degli...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media