APC
Microsoft eliminerà i contenuti dei terroristi

Microsoft eliminerà i contenuti dei terroristi

Microsoft ha annunciato alcune modifiche alle policies che prevedono l’eliminazione dei contenuti pubblicati dai terroristi.

Pubblicato: 23/05/2016 16:20

di: redazione social media

   

Microsoft e altre aziende sono indirettamente responsabili delle azioni dei terroristi, poichè offrono servizi che permettono di condividere enormi quantità di informazioni, accessibili da ogni parte del mondo.
Il colosso di Redmond ha quindi annunciato alcune modifiche alle policies che prevedono l’eliminazione dei contenuti pubblicati dai terroristi.
Occorre ricordare che le condizioni d’uso dei servizi Microsoft vietano già la pubblicazione di materiale che incita all’odio e alla violenza.
A questi divieti è stato ora aggiunto anche quello relativo ai contenuti dei terroristi.
Poichè non esiste una definizione universalmente accettata, Microsoft considererà terroristi i singoli o i gruppi inseriti nella lista fornita dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.
Le nuove policies rappresentano un’estensione del processo “notice-and-takedown” che prevede la rimozione di contenuti proibiti in seguito alle segnalazioni di governi e cittadini.
Essendo un motore di ricerca, Bing non conserva i contenuti come OneDrive o Outlook.com, quindi i collegamenti ai contenuti associati a terroristi verranno eliminati solo in seguito alle richieste delle forze dell’ordine.
In futuro, grazie alla collaborazione con le organizzazioni non governative, Microsoft visualizzerà specifici avvisi se gli utenti cercheranno materiali correlati al terrorismo.
Considerato che i contenuti rimossi possono essere nuovamente pubblicati online, l’azienda di Redmond svilupperà una tecnologia che consente di individuare velocemente e automaticamente contenuti che includono immagini, audio e video associati ai terroristi.

Ultime News
InMotion Ventures sostiene una start-up di taxi a guida autonoma

InMotion Ventures sostiene una start-up di taxi a guida autonoma

La raccolta di fondi Voyage ad oggi ammonta ad un totale di 20 milioni di dollari.

 Amazon apre al pubblico le porte del Centro di Distribuzione di Castel San Giovanni

Amazon apre al pubblico le porte del Centro di Distribuzione di Castel San Giovanni

I tour sono aperti a chiunque abbia compiuto 6 anni, fino ad un massimo di 35 partecipanti per...

Saldi, Italiani sempre più smart: pagano con contactless ed Apple Pay

Saldi, Italiani sempre più smart: pagano con contactless ed Apple Pay

I saldi di inizio anno fanno registrare un aumento delle spese da parte degli italiani del 34%...

UE: pagamenti elettronici più economici, sicuri e innovativi

UE: pagamenti elettronici più economici, sicuri e innovativi

I consumatori europei potranno cogliere tutti i vantaggi dell'acquisto in rete di prodotti e...

WhatsApp non supporterà più BlackBerry 10 e BlackBerry OS

WhatsApp non supporterà più BlackBerry 10 e BlackBerry OS

WhatsApp però continuerà a supportare i dispositivi BlackBerry con SO Android come BlackBerry...

Mondadori Store presenta

Mondadori Store presenta "MyStore", il nuovo assistente digitale

L'assistente digitale "MyStore", sviluppato da Mauden, offre ai clienti contenuti e consigli su...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media