Speciale SSD
Con un kit di lenti, lo smartphone diventa un microscopio

Con un kit di lenti, lo smartphone diventa un microscopio

Blips è un kit di lenti che si aggancia allo smartphone o al tablet e lo trasforma in un microscopio digitale portatile.

Pubblicato: 24/05/2016 15:30

di: redazione smartphone e app

   

Il suo nome è Blips ed è un semplice kit di lenti, che si aggancia allo smartphone o al tablet (con relative app Android e iOS), e lo trasforma in un microscopio digitale portatile.
Nello specifico, Blips è un set di lenti con uno spessore minimo (compreso fra 0,5 e 1,2 millimetri)  incastonate in una pellicola adesiva flessibile, riutilizzabile e modellabile per qualsiasi tipo di dispositivo.
L'idea è nata nel laboratorio di neuroscienze dell'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova.
Il ricercatore Andrea Antonini, ideatore e CEO della startup che ha sviluppato questa idea, ha spiegato in un’intervista che l'idea di Blips è nata dal laboratorio di neuroscienze, in cui si sviluppavano mini ottiche da applicare a microscopi.
Antonini ha pensato di utilizzare il background acquisito per realizzare micro ottiche da applicare sugli smartphone, sviluppando il prodotto che è diventato oggetto di finanziamento su Kickstarter.
Le due lenti, una volta montate sullo smartphone, consentono di scattare macro con ingrandimento ottico di circa 10 volte e zoom digitale fino a 100x, in funzione del modello di smartphone o tablet utilizzato.
Il prodotto si rivolge agli hobbisti e costituisce un primo passo dalla fotografia "standard" verso la microscopia portatile.
La distanza tra la lente e il campione da osservare è di circa 6 mm.
Quando non servono, le pellicole con relative lenti si possono riporre in un apposito pieghevole.
Delle due lenti, quella denominata macro serve per fare foto macro, mentre quella chiamata micro è utile per vedere dettagli microscopici.
Blips è un accessorio sia professionale, sia amatoriale e può essere impiegato in vari settori, dalla dermatologia alla fabbricazione di schede elettroniche per guardare le saldature o anche in ambito odontoiatrico da applicare su strumenti professionali.  
Può essere usato ovunque serva una lente di ingrandimento potente o un microscopio di prestazioni non particolarmente elevate.
I prezzi sono abbordabili al contrario di altre soluzioni sul mercato: con soli 20 dollari è possibile avere una lente micro, una macro e l'app Android/iOS.
Questo perché si è voluto dare la possibilità a chiunque di vedere il mondo ingrandito, con un livello di ingrandimento di qualche decina di volte in maniera semplice e ovunque si trovi.
Le prime consegne di Blips sono previste ad agosto, poi un'altra tornata a settembre.

Ti potrebbe anche interessare:
Ultime News
Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Chloe Bridgewater, bimba inglese di 7 anni, ha inviato una lettera a Sundar Pichai, AD di Google,...

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Facebook lancia il guanto di sfida a LinkedIn: il social network blu, infatti, renderà più facili...

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

Con l'acquisizione di Taxibeat, mytaxi raggiunge quota 108.000 tassisti registrati e oltre 7...

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Apple starebbe pensando di inaugurare una forma avanzata di riconoscimento facciale, basato sulle...

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Secondo una recente analisi di Gartner, nell’ultimo trimestre del 2016, i dispositivi BlackBerry...

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Il nostro Paese perde altre 20 posizioni nella classifica mondiale delle nazioni più attaccate.

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media