Speciale SSD
Da Norton un'app per proteggersi da reti Wi-Fi non sicure

Da Norton un'app per proteggersi da reti Wi-Fi non sicure

Norton lancia una nuova app per impedire agli hacker di trafugare informazioni private agli utenti connessi a reti Wi-Fi non sicure.

Pubblicato: 05/07/2016 10:45

di: Redazione BitCity

   

Norton ha reso disponibile per il download Norton WiFi Privacy, un'app per dispositivi mobili facile da utilizzare pensata per proteggere dagli hacker le informazioni di quanti utilizzino connessioni Wi-Fi non sicure.
La nuova ricerca Norton Wi-Fi Risk Report svela come spesso le abitudini dei consumatori, in particolare Millennial e genitori,  diano agli hacker la possibilità di accedere a dati sensibili come le informazioni bancarie o le password degli account social. Quello che spesso rende le persone un bersaglio facile è la confusione sul grado di sicurezza delle reti Wi-Fi pubbliche: Norton ha scoperto che solo un intervistato su tre saprebbe distinguere tra una connessione sicura e una che non lo è, la maggior parte delle persone presume che tutte le reti Wi-Fi in posti pubblici come aeroporti oppure hotel abbiano soluzioni integrate per la sicurezza degli utenti – anche quando non è così. Quando un utente si collega a una rete non sicura, gli hacker possono rubare informazioni in tempo reale, venderle sul dark web per ottenere un profitto oppure anche usare le informazioni per svuotare i conti bancari degli utenti. 
Anche app popolari per i dispositivi Android spesso peccano per quanto riguarda la sicurezza – solo negli Stati Uniti, il 22% delle app Android condivide dati sensibili senza crittografia per proteggerli. Per questo motivo, Norton WiFi Privacy utilizza una sofisticata tecnologia crittografica per "mascherare" le informazioni degli utenti e aiutarli a proteggere le loro informazioni e la loro identità online.
La ricerca Norton rivela anche cosa succede quando i consumatori realizzato come le connessioni Wi-Fi pubbliche spesso non siano così sicure e quali siano le loro principali preoccupazioni:
  • Accesso non autorizzato da parte di un hacker a informazioni finanziarie (87%) e foto o video pesonali (80%), infezioni da malware (86%), furto delle informazioni personali (88%);
  • Il 74% degli intervistati teme la possibilità che le informazioni di login di account sensibili siano vendute a criminali più che utilizzate per condividere foto "compromettenti";
  • Il 69% preferirebbe non avere accesso a Internet piuttosto che correre il rischio che i loro account social siano hackerati durante la connessione gratuita in un ristorante o negozio;
  • In America, l'87% degli intervistati preferirebbe votare un candidato che odia alle Presidenziali invece di correre il rischio di subire il furto delle informazioni personali durante una transazione online.
La app Norton WiFi Privacy è disponibile su Play Store e iTunes. Al termine del periodo di prova gratuita, la sottoscrizione annuale ha un costo di 29.99 Euro per dipositivi iOS e 32.15 Euro per device Android e include la protezione di un dispositivo e supporto in-app 24/7. La soluzione per PC, Mac e multi-device arriverà prossimamente.

Ultime News
 Android colabrodo: 8.400 nuovi malware al giorno nel primo trimestre 2017

Android colabrodo: 8.400 nuovi malware al giorno nel primo trimestre 2017

Il livello di rischio rimane allarmante, ma non è dovuto solo all'alacre attività dei...

Fotografia: Milano concentra 1/4 del business d’Italia

Fotografia: Milano concentra 1/4 del business d’Italia

Italia, 26 mila imprese e 52 mila addetti. Prime Milano e Roma, Napoli, Torino, Bari.

Impazza su PlayStore il malware FalseGuide

Impazza su PlayStore il malware FalseGuide

Si chiama FalseGuide ed è uno degli ultimi malware presenti all'interno di PlayStore: attende la...

Siri ora può leggere i messaggi su WhatsApp

Siri ora può leggere i messaggi su WhatsApp

L'ultima versione di Siri darà la possibilità agli utenti di chiedere all'assistente di leggere...

Wikipedia presenta Wikitribune, il sito antibufale

Wikipedia presenta Wikitribune, il sito antibufale

Jimmy Wales ha dichiarato di essere al lavoro su Wikitribune, un nuovo sito che servirà a...

Google dichiara guerra alle fake news

Google dichiara guerra alle fake news

L’algoritmo che regola il funzionamento di Google è stato modificato al fine di tutelare i...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media