Speciale SSD
Moige: per Facebook il video delle bulle  “rispetta i nostri standard della comunità”

Moige: per Facebook il video delle bulle “rispetta i nostri standard della comunità”

Il Moige denuncia alle autorità giudiziarie il caso di un video di bullismo non rimosso da Facebook.

Pubblicato: 15/09/2016 10:15

di: Redazione BitCity

   

Nelle stesse ore in cui si piange la morte di Tiziana Cantone, una giovane ragazza di Mugnano, nel napoletano, vittima di un incomprensibile ed inaccettabile caso di cyberbullismo, il  sistema di sicurezza  di Facebook mantiene sul social un video dai contenuti  raccapriccianti.
Nel video: la giovane vittima viene raggiunta da una coetanea che si lancia su di lei colpendola ripetutamente alla testa, la violenza non si arresta neanche quando la ragazza cade a terra e continua ad essere presa a calci anche da altre bulle, il filmato, che dura circa 1 minuto, si chiude con il naso della vittima pieno di sangue.
“Irricevibile la risposta ricevuta, sia da noi che da altri utenti che ci hanno segnalato il caso” accusa il Moige, l'associazione che agisce per la tutela dei minori. La risposta di Facebook alle segnalazioni sarebbe stata: “Abbiamo determinato che rispetta i nostri standard della comunità”. 
“È inaccettabile che uno dei social network, più utilizzati dai minori, permetta che un contenuto di tale violenza sia visibile a chiunque e, ancora più grave,  fornisca un sistema di segnalazione così scadente. Abbiamo in queste ore provveduto a segnalare il caso anche all’autorità giudiziarie. Siamo preoccupati per i nostri figli, riguardo l’uso di Facebook che dichiara di mantenere il “sito sicuro e accogliente per tutti”,  che contrattualizza l’entrata al social anche ai minori dai 13 anni in su, senza il consenso formale dei genitori ed in piena violazione delle norme italiane a tutela dei minori, che vietano ai minori  di sottoscrivere contratti.” scrive in una nota il Moige.

Ultime News
HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC presenta il nuovo HTC Desire 10 lifestyle

HTC Desire 10 lifestyle sarà disponibile a partire dalla fine di settembre.

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

World Payments Report 2016: i pagamenti digitali registreranno una crescita del 10%

La richiesta di soluzioni digitali e la rivoluzione delle FinTech alimentano il bisogno di...

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Telefono Azzurro: "Nonostante le perplessità sulla questione delle età e su alcuni strumenti di...

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Cyberbullismo: Save the Children esprime forti preoccupazioni sulla proposta di legge approvata dalla Camera

Rispetto agli aspetti sanzionatori, l'Organizzazione raccomanda un approccio che privilegi azioni...

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

L'86% degli italiani pensa che le banche siano più affidabili nella fornitura di sistemi di...

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

Sharing economy, innovazione e tecnologia incontrano l'economia tradizionale, per creare un...



Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media