Speciale SSD
A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

A #ioCondivido l'innovazione di Gnammo incontra l'economia tradizionale

Sharing economy, innovazione e tecnologia incontrano l'economia tradizionale, per creare un terreno comune in cui crescere e migliorare: è questo lo scopo della partnership tra #ioCondivido, il festival di Altroconsumo, e Gnammo, la più grande piattaforma italiana di social eating, che animerà il Castello Sforzesco di Milano il 24 e il 25 settembre.

Pubblicato: 22/09/2016 11:45

di: Redazione BitCity

   

Luogo di dibattito e condivisione di idee, esperienze, passioni: il 24 e il 25 settembre il Castello Sforzesco di Milano si trasforma, in occasione del Festival della Sharing Economy organizzato da Altroconsumo #ioCondivido che avrà tra i protagonisti principali Gnammo, la più grande piattaforma web italiana dedicata al social eating.
Una collaborazione, quella tra Gnammo e Altroconsumo, che nasce dall'intenzione di mettere al centro del festival con workshop, dibattiti e testimonianze dirette diverse realtà, sia del mercato della nuova economia che di quella tradizionale, per creare un nuovo terreno comune per crescere, migliorare e sperimentare.
Social eating e ristorazione saranno dunque al centro del dibattito "Non mangiarmi nel piatto" che si svolgerà domenica 25 settembre dalle 12:30 alle 13:30 presso il Cortile delle Armi. Ad animare la discussione, che sarà moderata da Franca Braga di Altroconsumo, saranno l'assessore all'agricoltura Regione Lombardia Giovanni Fava, la ristoratrice Maida Mercuri, la chef Viviana Varese, il Ceo e Co-founder di Gnammo Gianluca Ranno e il presidente FIPE Lino Stoppani.
Gli ospiti metteranno a confronto i due modelli di ristorazione, per capire se si tratta di fenomeni complementari che possono supportarsi a vicenda.
L'incontro sarà utile per fare il punto su come il social eating stia portando la sharing economy nell'economia tradizionale, conciliando esigenze che partono dal basso, con format e idee che coniugano gli interessi di più attori e inventano nuovi modi per incontrarsi a tavola. Il dibattito sarà occasione per parlare anche del testo di legge sull'Home Restaurant, attualmente in discussione alla Camera, e delle proposte che Gnammo ha portato in audizione alla X Commissione Attività Produttive affinchè la normativa sia progressiva e in linea con le direttive europee, e possa contribuire a ridurre gli oneri a carico della ristorazione tradizionale.
Per capire invece cosa si provi ad essere un cuoco Gnammo e cosa spinga gli utenti ad aprire la propria casa a degli sconosciuti e ad invitarli a cena mettendosi in gioco nell'offrire e nel ricevere servizi, la piattaforma di social eating organizza dalle 14:30 alle 15:00 del 25 settembre, presso il Cortile delle Armi, l'incontro "La gioia di condividere" durante il quale 4 gnammers che racconteranno la loro esperienza di cuochi in condivisione.
Con il Festival #ioCondivido Gnammo porterà in piazza un nuovo modo di incontrarsi a tavola per vivere la socialità attraverso il cibo. La community di Gnammo conta ormai oltre 200.000 persone, dimostrando la crescente richiesta e ricerca di nuove forme di condivisione e socializzazione che promuovono nuovi modelli collaborativi dagli interessanti risvolti economici.

Ultime News
Impazza su PlayStore il malware FalseGuide

Impazza su PlayStore il malware FalseGuide

Si chiama FalseGuide ed è uno degli ultimi malware presenti all'interno di PlayStore: attende la...

Siri ora può leggere i messaggi su WhatsApp

Siri ora può leggere i messaggi su WhatsApp

L'ultima versione di Siri darà la possibilità agli utenti di chiedere all'assistente di leggere...

Wikipedia presenta Wikitribune, il sito antibufale

Wikipedia presenta Wikitribune, il sito antibufale

Jimmy Wales ha dichiarato di essere al lavoro su Wikitribune, un nuovo sito che servirà a...

Google dichiara guerra alle fake news

Google dichiara guerra alle fake news

L’algoritmo che regola il funzionamento di Google è stato modificato al fine di tutelare i...

I giovani italiani sono i meno smartphone-dipendenti d’Europa

I giovani italiani sono i meno smartphone-dipendenti d’Europa

Solo il 23% dei ragazzi italiani afferma di non poter resistere un giorno senza telefono: il 10%...

Realtà aumentata nei musei con gli smart glass Epson Moverio

Realtà aumentata nei musei con gli smart glass Epson Moverio

Gli smart glass Epson Moverio, ora disponibili in Italia anche nella versione BT-350, sono...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media