Speciale SSD
Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

Visa, autenticazione biometrica: gli italiani più fiducia nelle banche che istituzioni

L'86% degli italiani pensa che le banche siano più affidabili nella fornitura di sistemi di autenticazione di pagamento biometrici.

Pubblicato: 22/09/2016 11:50

di: Redazione BitCity

   

Una recente ricerca commissionata da Visa evidenzia che, nel caso dei dati biometrici, quali impronte digitali e scansione dell'iride, gli italiani si fidano di più delle banche che di altre istituzioni, compresi gli enti pubblici e governativi. Infatti, circa 6 italiani su 10 ritengono che, quanto a garanzia di sicurezza nella custodia dei dati biometrici, siano più affidabili le banche (52%) rispetto a enti pubblici o altri organismi (29%).
Non solo, i nostri connazionali confidano più nella sicurezza dei dati biometrici custoditi dai circuiti di pagamento piuttosto che affidarli ad altri operatori: la pensa così il 32% degli italiani.
In termini di fornitura del servizio di autenticazione biometrica a conferma della propria identità, inoltre, la maggioranza dei consumatori italiani, circa 9 consumatori su 10 (86%, la più alta quota percentuale registrata in Europa) si affiderebbero a un servizio offerto da banche, mentre 8 su 10 a uno fornito da circuiti di pagamento (80%): quote percentuali che si posizionano sopra quelle relative a marchi globali che operano online (73%) e a società produttrici di smartphone e dispositivi mobili (69%).
In media oltre 7 consumatori italiani su 10 - 74%, anche in questo caso si tratta della quota percentuale più alta rilevata in Europa - utilizzerebbe la biometria come forma di autenticazione per i pagamenti. Tale percentuale sale ulteriormente al 79% nella fascia d'età compresa tra i 18 e i 24 anni. La crescente diffusione dell'autenticazione mediante impronte digitali per i pagamenti in mobilità sta facendo emergere un aumento generale della fiducia nei confronti di questo metodo di riconoscimento, nei confronti del quale il 78% degli italiani si sente totalmente propenso e a proprio agio, sia negli acquisti nei negozi fisici, sia online.
L'autenticazione mediante impronte digitali è la forma di autenticazione più popolare in Italia (83%) ed è anche vista come la forma più sicura di autenticazione di pagamento, preferita rispetto ad altre modalità biometriche quali la scansione dell'iride (79%) e il riconoscimento facciale (57%). Secondo un terzo degli italiani, inoltre, già entro il 2020 le forme biometriche di autenticazione diverranno preponderanti e andranno a sostituire o affiancare le forme tradizionali di riconoscimento attualmente utilizzate.

Ultime News
Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Secondo una ricerca ESET, gli attacchi ransomware su dispositivi Android sono cresciuti del 50%...

Instagram, disponibili i post multipli

Instagram, disponibili i post multipli

Da oggi, su Instagram, è possibile selezionare fino a 10 contenuti (tra immagini e video) da...

Windows 10, aggiornamenti per la Posta e il Calendario

Windows 10, aggiornamenti per la Posta e il Calendario

Microsoft ha aggiornato la sua applicazione Posta e Calendario per Windows 10 con alcune...

Apple Park aprirà ad aprile

Apple Park aprirà ad aprile

Il sogno di Steve Jobs si sta per avverare: aprirà infatti ad aprile Apple Park, il nuovo campus...

Bebe Vio minacciata a e insultata su Facebook

Bebe Vio minacciata a e insultata su Facebook

La giovane atleta paralimpica Bebe Vio è stata insultata e minacciata su Facebook. La pagina è...

Apple acquista iCloud.net

Apple acquista iCloud.net

Apple ha appena comprato il dominio iCloud.net, fino a pochi giorni fa associato ad "iCloud...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media