Speciale SSD
Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Cyberbullismo, Telefono Azzurro: bene, ma restano perplessità su questione età

Telefono Azzurro: "Nonostante le perplessità sulla questione delle età e su alcuni strumenti di intervento che avrebbero potuto essere più idonei, è fondamentale che si arrivi in tempi brevi ad una legge precisa ed efficace, su una base condivisa, che renda possibili interventi immediati".

Pubblicato: 22/09/2016 16:00

di: Redazione BitCity

   

“L’approvazione alla Camera della legge su bullismo e cyberbullismo è un segnale molto positivo, così come il dibattito che si è aperto in Parlamento sul tema - ha dichiarato Ernesto Caffo, Neuropsichiatra Infantile e Presidente di Telefono Azzurro - . Il percorso non è stato facile, ma siamo fiduciosi che l’approvazione di oggi porti finalmente, dopo il passaggio al Senato, ad una legge contro il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, che da sempre Telefono Azzurro sostiene con forza. Bene, dunque, l'approvazione, nonostante alcuni nodi ancora da sciogliere. Tra questi, quello della fascia d’età: come realtà che si occupa di infanzia e adolescenza avremmo preferito si restasse sulla proposta iniziale, ma è vero anche che i limiti di età spesso non spiegano fenomeni e situazioni. Un allargamento, prudente, su questo versante era inevitabile. 
Dopo l'approvazione del testo in Senato, la Camera ha dato vita ad un dibattito molto importante, che ha generato ancora più consapevolezza e confronto su temi molto complessi. Ora è fondamentale che si arrivi in tempi brevi ad una legge precisa ed efficace, su una base condivisa, che renda possibili interventi immediati.
Telefono Azzurro, gestendo la linea di emergenza, tocca ogni giorno con mano quanto sia importante che si possa immediatamente operare, in sinergia con le altre agenzie di controllo. Il numero gratuito 1.96.96, a seguito di un Protocollo siglato con il Miur, è infatti la “Linea nazionale di contrasto al fenomeno del bullismo”: un canale aperto con bambini, genitori e insegnanti che vogliono segnalare situazioni di violenza a scuola.Accanto alle attività di contrasto, quando necessario, occorre valorizzare il ruolo della prevenzione e quello degli adulti: far sì che i bambini possano crescere accompagnati da genitori e insegnanti preparati e formati”

Ultime News
Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Bimba di 7 anni scrive a Google per poter lavorare nella società

Chloe Bridgewater, bimba inglese di 7 anni, ha inviato una lettera a Sundar Pichai, AD di Google,...

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Anche su Facebook sarà possibile cercare lavoro

Facebook lancia il guanto di sfida a LinkedIn: il social network blu, infatti, renderà più facili...

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

mytaxi acquisisce Taxibeat, l’applicazione taxi leader in Grecia

Con l'acquisizione di Taxibeat, mytaxi raggiunge quota 108.000 tassisti registrati e oltre 7...

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Nuove indiscrezioni su iPhone 8: riconoscimento facciale 3D

Apple starebbe pensando di inaugurare una forma avanzata di riconoscimento facciale, basato sulle...

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Addio BlackBerry, la sua quota di mercato è pari a zero

Secondo una recente analisi di Gartner, nell’ultimo trimestre del 2016, i dispositivi BlackBerry...

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Non è (più) un paese per malware: l’Italia è sempre più sicura

Il nostro Paese perde altre 20 posizioni nella classifica mondiale delle nazioni più attaccate.

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media