Speciale SSD
400 app Trojan all’interno di Google Play

400 app Trojan all’interno di Google Play

Il malware DressCode mette a rischio la sicurezza delle reti aziendali attraverso il dispositivo degli utenti.

Pubblicato: 04/10/2016 15:50

di: Redazione BitCity

   

Un nuovo malware Android rischia di mettere in serio pericolo le reti aziendali. I laboratori Trend Micro lanciano l’allarme nei confronti di DressCode, malware che permette agli attaccanti di penetrare nelle reti interne alle quali il dispositivo è connesso, nella maggior parte dei casi reti aziendali.
I laboratori Trend Micro hanno etichettato questo malware come ANDROIDOS_SOCKSBOT.A e lo hanno rilevato in 3.000 app Trojan, di cui 400 trovate all’interno di Google Play.
Le app sono di generi molto diversi tra loro, da app di giochi a quelle di servizio e il codice è difficile da rilevare perché occupa solo una piccola parte della app.  
Una volta che la app Trojan viene installata, DressCode si connette con il server command and control e il dispositivo cade nelle mani degli attaccanti che possono così infiltrarsi nell’ambiente dell’utente.
Se un dispositivo infetto si connette alla rete aziendale l’attaccante è in grado di arrivare al server interno ma può anche intercettare altri dispositivi connessi alla stessa rete, anche quella di casa. In questo caso potrebbe ad esempio controllare un videocamera connessa allo stesso router, mettendo a rischio la privacy dell’utente. Questo malware può anche trasformare i dispositivi in bot o costruire botnet per creare attacchi DDoS (denial-of-service). I metodi di infezione e il comportamento di DressCode non sono unici, quello che stupisce è il numero di app Trojan che sono riuscite a infiltrarsi in uno store legittimo.

Ultime News
TIMreading si arricchisce con la lettura di ebook direttamente sul sito da smartphone

TIMreading si arricchisce con la lettura di ebook direttamente sul sito da smartphone

TIMreading è lo store di TIM dedicato all’editoria digitale, sempre aggiornato con un catalogo di...

E’ morto Gene Cernan, l'ultimo uomo a camminare sulla Luna

E’ morto Gene Cernan, l'ultimo uomo a camminare sulla Luna

E' scomparso ieri, all'età di 82 anni, Gene Cernan, l'ultimo uomo a lasciare il suolo lunare nel...

Windows 7 è obsoleto, meglio passare a Windows 10

Windows 7 è obsoleto, meglio passare a Windows 10

Microsoft ha ribadito che tra meno di tre anni si interromperà il supporto esteso a Windows 7 e...

La casa intelligente di Nest arriva in Italia

La casa intelligente di Nest arriva in Italia

Nest presenta anche in Italia la "casa intelligente" , l'abitazione che si prende cura delle...

Le password più abusate e meno sicure secondo Keeper

Le password più abusate e meno sicure secondo Keeper

Secondo l’analisi e la classifica pubblicata da Keeper sulla sicurezza e le password, nel 2016 la...

Velocità internet: male l'Italia, primeggiano Singapore e Sud Corea

Velocità internet: male l'Italia, primeggiano Singapore e Sud Corea

Peggio di noi, per la velocità di picco, solo la Grecia e Cipro, che occupano le ultime due...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media