APC
Gli smartphone del futuro potranno avere batterie ignifughe

Gli smartphone del futuro potranno avere batterie ignifughe

I ricercatori della Stanford University hanno realizzato una batteria ignifuga che può estinguere le fiamme in 0,4 secondi: tale batteria potrà in futuro esssere incorporata negli smartphone.

Pubblicato: 19/01/2017 10:55

di: redazione smartphone e app

   

I ricercatori della Stanford University hanno messo a punto una batteria ignifuga che, grazie a un composto chimico, può estinguere le fiamme in 0,4 secondi.
La batteria contiene infatti un ritardante di fiamma che impedisce lo scatenarsi di un incendio che metterebbe in pericolo gli utenti di smartphone.
Tutti ricorderanno gli incendi dei Galaxy Note 7, ritirati dal mercato e dalla produzione lo scorso ottobre perché potenzialmente esplosivi. Samsung avrebbe identificato nelle batterie difettose il responsabile numero uno degli incendi.
Lo studio degli accademici è stato pubblicato sulla rivista scientifica "Science".
I ricercatori della prestigiosa università hanno sviluppato una batteria agli ioni di litio, in cui il componente che impedisce il contatto tra anodo e catodo, noto come separatore, include trifenilfosfato, un ritardante di fiamma, efficace e poco costoso, ma che soprattutto non incide sulle prestazioni della batteria.
Quando la batteria raggiunge i 150° C, il separatore in plastica si fonde e rilascia il composto chimico. Dai test svolti in laboratorio, si evince che le fiamme si spengono in 0,4 secondi.

Il separatore non avrebbe un impatto negativo sull’autonomia della batteria; gli studiosi dell’università americana ora devono però mettere sotto osservazione le batterie in presenza di sovraccarico o scaricamento eccessivo.
Prima di mettere in commercio la nuova batteria , si devono eseguire tutti i test necessari, per evitare problematiche in futuro.

Ultime News
Vodafone rende disponibile la rete mobile 4.5G a 800 Mbps

Vodafone rende disponibile la rete mobile 4.5G a 800 Mbps

Il servizio è già disponibile nelle città di Firenze e Palermo, fino a 800 Megabit al secondo e,...

Blue Whale, Telefono Azzurro: allarme, ma non allarmismo

Blue Whale, Telefono Azzurro: allarme, ma non allarmismo

Telefono Azzurro: "Italia terreno fertile, in crescita i casi di autolesionismo in adolescenza".

Arriva Samsung Wemogee, l'app per tornare a comunicare attraverso le immagini

Arriva Samsung Wemogee, l'app per tornare a comunicare attraverso le immagini

Disponibile per dispositivi Android e iOS, la chat app basata su emoji risponde alle esigenze...

Facebook multata dall'Ue per informazioni fuorvianti riguardo acquisto Whatsapp

Facebook multata dall'Ue per informazioni fuorvianti riguardo acquisto Whatsapp

La Commissione europea ha inflitto un'ammenda di 110 milioni di euro a Facebook per aver fornito...

Media audiovisivi: norme più chiare per proteggere i minori

Media audiovisivi: norme più chiare per proteggere i minori

Protezione dei bambini da violenza e odio. La nuova direttiva include piattaforme online.

Ue: i video on demand disponibili anche all’estero

Ue: i video on demand disponibili anche all’estero

Una nuova legge approvata dal Parlamento Europeo consente l'accesso agli abbonamenti online...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media