APC
Samsung, spiegati i motivi dell'esplosione del Galaxy Note 7

Samsung, spiegati i motivi dell'esplosione del Galaxy Note 7

Finalmente la verità sui motivi scatenanti l'esplosione dei Galaxy Note 7: si tratterebbe del design e della manifattura delle batterie.

Pubblicato: 23/01/2017 15:25

di: redazione smartphone e app

   

Come annunciato nei giorni scorsi, oggi finalmente si è saputa la verità sui motivi riguardanti l'esplosione dei Galaxy Note 7.
Samsung avrebbe individuato nel design e nella manifattura delle batterie il problema dell'incendio dei dispositivi in questione.
"La nostra indagine, così come le altre completate da tre organizzazioni industriali indipendenti, ha concluso che le batterie sono state all'origine degli incidenti del Note 7", ha rilevato l'azienda sudcoreana in una nota, a chiusura dell'istruttoria.
L'inchiesta avrebbe in particolare appurato che il problema delle batterie prodotte da Samsung SDI sarebbe legato alle dimensioni irregolari delle batterie stesse, che, non aderendo bene al cellulare, provocavano un surriscaldamento che poi a sua volta innescava le esplosioni.
"Tuttavia, abbiamo provveduto ai target dei requisiti delle batterie dell'innovativo Note 7 e ci facciamo carico delle responsabilità dell' insuccesso verificando e indentificando in via fondamentale la questione nel processo di design e manifattura delle batterie prima del lancio del Note 7", si legge ancora nel comunicato.
Nello specifico, circa 700 ricercatori e ingegneri di Samsung hanno lavorato "sulla replica degli incidenti" testando oltre 200mila Note 7 completi e più di 30mila batterie.
Samsung ha stimato i costi del richiamo di ben 2,5 milioni di Note 7 in 5,3 miliardi di dollari.

Ultime News
G DATA: Petya redivivo

G DATA: Petya redivivo

G DATA: "Il ransomware si ripresenta occasionalmente con nuove vesti, l'ultima volta come...

Smartphone experience: i messaggi battono le telefonate

Smartphone experience: i messaggi battono le telefonate

A 10 anni dal lancio del primo iPhone, una ricerca Axway esamina abitudini e desideri dei...

Petya, Trend Micro: ecco come prevenire ed evitare l’infezione

Petya, Trend Micro: ecco come prevenire ed evitare l’infezione

Il ransomware utilizza come vettori di infezione sia l'exploit EternalBlue che il tool PsExec.

Petya, individuato da ESET il primo punto di contagio

Petya, individuato da ESET il primo punto di contagio

ESET: "L'Italia è il paese più colpito dall'epidemia dopo l'Ucraina".

Eurosport e Tim: accordo per trasmettere i principali eventi sportivi

Eurosport e Tim: accordo per trasmettere i principali eventi sportivi

Sarà possibile vedere tra l'altro i Giochi Olimpici, il Roland Garros, il Giro d’Italia e il Tour...

Anonymous: la NASA rivelerà l'esistenza degli alieni

Anonymous: la NASA rivelerà l'esistenza degli alieni

Anonymous ha diffuso un video in cui ipotizza che la Nasa stia per annunciare che sono state...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media