APC
Samsung, Galaxy 8 arriverà in aprile

Samsung, Galaxy 8 arriverà in aprile

Samsung ha deciso di posticipare al mese di aprile l'uscita del nuovo smartphone Galaxy 8, a seguito dei problemi riscontrati alla batteria del Note 7.

Pubblicato: 24/01/2017 10:35

di: redazione smartphone e app

   

Dopo il ritiro di circa 3 milioni di smartphone Galaxy Note 7, Samsung ha deciso di posticipare al mese di aprile l'uscita del nuovo smartphone Galaxy 8, che avrebbe dovuto segnare il suo rilancio nel settore.
L’attesa al MWC di Barcellona è quindi terminata: il Galaxy 8 non sarà presentato alla più importante manifestazione del settore.
E’ la conseguenza dell'indagine interna che ha chiarito essere la batteria la causa delle esplosioni che hanno portato al ritiro e allo stop nella produzione dei Galaxy 7.
Ne abbiamo già parlato più volte nei giorni scorsi e con questa decisione Samsung mostra un atteggiamento cauto, di prudenza: l’azienda sudcoreana vuole essere certa di aver superato le difficoltà.
Le ricerche, effettuate da tre società indipendenti non lasciano dubbi sull'origine del problema dello smartphone che Samsung aveva appena immesso sul mercato per competere con Apple.
In un comunicato, Samsung ha spiegato che il difetto è stato identificato nella fase di progettazione e di realizzazione delle batterie.
Circa 700 ricercatori e ingegneri hanno lavorato sulla replica degli incidenti provando 200mila Note 7 e oltre 30mila batterie.
Secondo la ricostruzione, Samsung pensava inizialmente che il problema fosse legato solo alle batterie prodotte dalla controllata Samsung Sdi.
L'inchiesta interna avrebbe appurato che il problema delle batterie era legato alle dimensioni irregolari delle batterie stesse, che non gli consentivano di aderire bene al cellulare, provocando un surriscaldamento che poi innescava le esplosioni.
Il problema invece si è ripetuto anche con le batterie prodotte dalla Amperex Technology, una società con base a Hong Kong.
In questo caso, il surriscaldamento si è rivelato essere dovuto ad un difetto di produzione, causato dalla fretta con cui si è proceduto, nel recall, al rimpiazzo degli smartphone a rischio.
La società coreana ha stimato che, oltre all’enorme danno di immagine, i costi dell'operazione che ha portato alla prematura fine del Note 7 sono vicini a 5,3 miliardi di dollari.

Ultime News
Al via TheFork Festival: per 40 giorni esperienze gourmet a prezzi pop e non solo in Italia

Al via TheFork Festival: per 40 giorni esperienze gourmet a prezzi pop e non solo in Italia

Dal 15 febbraio al 31 marzo: cene a metà prezzo ed esperienze gourmet a prezzi pop con TheFork...

Arriva la nuova App ufficiale della Via Francigena

Arriva la nuova App ufficiale della Via Francigena

L'App consente di orientarsi con GPS lungo tutto il percorso dal Colle del Gran San Bernardo a...

Accordo tra Nokia e NTT DOCOMO per il lancio del 5G commerciale

Accordo tra Nokia e NTT DOCOMO per il lancio del 5G commerciale

L'accordo, frutto della consolidata collaborazione tra Nokia e NTT DOCOMO, prevede di rendere...

Shopping online libero: addio a blocchi geografici e reindirizzi automatici

Shopping online libero: addio a blocchi geografici e reindirizzi automatici

Il Parlamento europeo ha stabilito che dalla fine del 2018 le restrizioni geografiche -come il...

Embrace di Empatica è il primo smartwatch approvatoper l'uso in Neurologia

Embrace di Empatica è il primo smartwatch approvatoper l'uso in Neurologia

Empatica ha ottenuto dalla Food and Drug Administration (FDA) degli USA l'approvazione per il suo...

Nel mirino dell'UE l'acquisizione di Shazam da parte di Apple

Nel mirino dell'UE l'acquisizione di Shazam da parte di Apple

La Commissione europea teme che l'acquisizione possa avere "un'incidenza negativa sulla...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media