APC
Cyberbullismo, l'11% dei giovani approva gli insulti sui social

Cyberbullismo, l'11% dei giovani approva gli insulti sui social

Una recente indagine rivela l'11% dei giovani approva insulti sui social e il 13% dichiara di aver insultato un personaggio famoso online.

Pubblicato: 06/02/2017 15:10

di: redazione social media

   

Una recente indagine sull’hate speech affidata da Generazioni Connesse a Skuola.net e all’Università degli Studi di Firenze, rivolta a ragazze e ragazzi, in particolare quelli tra i 14 e i 18 anni, rivela l'11% dei giovani approva insulti sui social e il 13% dichiara di aver insultato un personaggio famoso online.
Dalla ricerca si evince che il 40% degli intervistati dichiara di trascorrere online più di 5 ore al giorno. WhatsApp si conferma alm primo posto fra gli adolescenti (80,7%), seguito da Facebook (76,8%) e Instagram (62,1%).
Per quanto riguarda il controllo della veridicità delle notizie on line, il 14% degli intervistati dichiara di non controllare mai se una notizia sia vera o falsa.
Si tratta indubbiamente di un comportamento che, come sostengono i ricercatori, rende i ragazzi “facilmente preda di titoli sensazionalistici e bufale, che possono fomentare reazioni poco ragionate e forse guidate da sentimenti di rabbia e di odio”.
Non dimentichiamo inoltre quell'11% di giovani che dichiara di approvare insulti rivolti a personaggi famosi in virtù di una più generale “libertà di esprimere ciò che si pensa” e un 13% a cui è capitato di insultare un personaggio famoso online.
Stesso discorso per quanto riguarda i commenti pesanti rivolti ai coetanei dove si conferma l’effetto di disinibizione dello “schermo” nel facilitare comportamenti che probabilmente non verrebbero messi in atto così facilmente se si fosse di fronte all’altra persona.


Ti potrebbe anche interessare:
Ultime News
Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Amazon Prime Video disponibile su Apple TV in più di 100 Paesi

Negli Stati Uniti, l’app Apple TV offre ora eventi sportivi in diretta.

Apple mette le mani su Shazam sborsando

Apple mette le mani su Shazam sborsando "appena" 400 milioni di dollari

Shazam è un'applicazione in grado di identificare canzoni, programmi TV e film in pochi secondi.

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Vodafone: al via la sperimentazione 5G a Milano

Sindaco Sala: "Sarà un ottimo strumento per abbattere il divario digitale tra il centro e le...

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

L'app di Amazon Prime Video è ora disponibile per Apple TV in più di 100 paesi

Le integrazioni con l'app di Apple TV, Remote e universal research di Siri renderanno davvero...

Coldiretti: a Natale cresce lo shopping on line (+16%)

Coldiretti: a Natale cresce lo shopping on line (+16%)

L’Italia quest’anno è al terzo posto tra i Paesi Europei dove si spende di più on line per il...

Feste a passo di app: le migliori soluzioni gratuite per vivere il Natale in versione 2.0

Feste a passo di app: le migliori soluzioni gratuite per vivere il Natale in versione 2.0

Il portale QualeScegliere.it ha selezionato e testato le migliori app gratuite disponibili per...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media