Speciale SSD
Cyberbullismo, l'11% dei giovani approva gli insulti sui social

Cyberbullismo, l'11% dei giovani approva gli insulti sui social

Una recente indagine rivela l'11% dei giovani approva insulti sui social e il 13% dichiara di aver insultato un personaggio famoso online.

Pubblicato: 06/02/2017 15:10

di: redazione social media

   

Una recente indagine sull’hate speech affidata da Generazioni Connesse a Skuola.net e all’Università degli Studi di Firenze, rivolta a ragazze e ragazzi, in particolare quelli tra i 14 e i 18 anni, rivela l'11% dei giovani approva insulti sui social e il 13% dichiara di aver insultato un personaggio famoso online.
Dalla ricerca si evince che il 40% degli intervistati dichiara di trascorrere online più di 5 ore al giorno. WhatsApp si conferma alm primo posto fra gli adolescenti (80,7%), seguito da Facebook (76,8%) e Instagram (62,1%).
Per quanto riguarda il controllo della veridicità delle notizie on line, il 14% degli intervistati dichiara di non controllare mai se una notizia sia vera o falsa.
Si tratta indubbiamente di un comportamento che, come sostengono i ricercatori, rende i ragazzi “facilmente preda di titoli sensazionalistici e bufale, che possono fomentare reazioni poco ragionate e forse guidate da sentimenti di rabbia e di odio”.
Non dimentichiamo inoltre quell'11% di giovani che dichiara di approvare insulti rivolti a personaggi famosi in virtù di una più generale “libertà di esprimere ciò che si pensa” e un 13% a cui è capitato di insultare un personaggio famoso online.
Stesso discorso per quanto riguarda i commenti pesanti rivolti ai coetanei dove si conferma l’effetto di disinibizione dello “schermo” nel facilitare comportamenti che probabilmente non verrebbero messi in atto così facilmente se si fosse di fronte all’altra persona.


Ti potrebbe anche interessare:
Ultime News
Google fa causa a Uber per la guida autonoma

Google fa causa a Uber per la guida autonoma

Waymo, società di Google, ha denunciato Uber, accusandolo di essersi appropriato di progetti che...

Ultime novità su Huawei P10 Lite

Ultime novità su Huawei P10 Lite

Sembra che Huawei possa essere pronta a ufficializzare un nuovo smartphone, Huawei P10 Lite, che...

“Unebook per Amatrice”: i kindle di Amazon per la nuova biblioteca digitale di Amatrice

“Unebook per Amatrice”: i kindle di Amazon per la nuova biblioteca digitale di Amatrice

Il progetto, ideato da studenti e docenti dell’Università di Udine consente di donare libri...

Archos: al MWC 2017 l'azienda presenta gli smartphone ARCHOS 50 e 55 Graphite

Archos: al MWC 2017 l'azienda presenta gli smartphone ARCHOS 50 e 55 Graphite

Smartphone Archos Graphite: Dual-lens camera, sensore finger print, USB-C & e molto altro a...

Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Secondo una ricerca ESET, gli attacchi ransomware su dispositivi Android sono cresciuti del 50%...

Instagram, disponibili i post multipli

Instagram, disponibili i post multipli

Da oggi, su Instagram, è possibile selezionare fino a 10 contenuti (tra immagini e video) da...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media