APC
Samsung, l'erede dell'impero condannato a 5 anni di carcere

Samsung, l'erede dell'impero condannato a 5 anni di carcere

Lee Jae-Yong è stato condannato per corruzione, abuso di beni sociali e falsa testimonianza, nel processo partito dallo scandalo che ha coinvolto l'ex presidente della Corea del Sud.

Pubblicato: 25/08/2017 11:00

di: Redazione BitCity.it

   

Lee Jae-Yong, erede della dinastia Samsung è stato condannato a cinque anni di carcere per il suo coinvolgimento nel clamoroso scandalo che ha coinvolto l'ex presidente sudcoreano Park Geun-Hye.
Lee Jae-Yong, vice presidente di Samsung Electronics e figlio del presidente del gruppo Lee Kung-Hee, è stato condannato a 5 anni di carcere per corruzione, abuso di proprietà pubblica, falsa testimonianza e altri capi d'accusa relativi a pagamenti o promesse di pagamenti per 43,3 miliardi di won (US $ 32,5 milioni) a favore di società riconducibili a Choi Soon-sil, confidente della presidente Park Geun-Hye, in cambio del sostegno del governo a una grande ristrutturazione di Samsung, che avrebbe aiutato il passaggio di potere dal padre a lui.  L'accusa aveva chiesto 12 anni di reclusione.

samsung-l-erede-dell-impero-condannato-a-5-anni-di-1.jpg
La difesa di Lee Jae-Yong nel corso del processo ha negato tutte le accuse, sostenendo che Samsung si era piegata sotto la pressione di Park Geun-hye e che comunque Lee Jae-Yong non era a conoscenza di trasferimenti di denaro nè ne aveva non mai approvato, scaricando così la responsabilità su altri quattro dirigenti, a loro volta condannati a pene fino a quattro anni di carcere. I legali di Lee Jae-yong hanno annunciato l'intenzione di presentare ricorso.
Lo scandalo tuttavia non sembra aver scalfito la potenza economica di Samsung che rappresenta un quinto del Pil della Corea del Sud. Il vice presidente Lee Jae-Yong è infatti in carcere da febbraio e questo non ha impedito al gruppo di realizzare negli ultimi mesi notevoli profitti grazie soprattutto alle vendite di chip di memoria utilizzati nella produzione di computer, server e mobile.

Ultime News
Rete mobile: Wind Tre si conferma leader di mercato, seguita da Tim e Vodafone

Rete mobile: Wind Tre si conferma leader di mercato, seguita da Tim e Vodafone

Secondo i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni diffusi dall’Agcom nel terzo trimestre le...

L'Agcom avvia procedimenti nei confronti di Samsung e di Apple

L'Agcom avvia procedimenti nei confronti di Samsung e di Apple

Sotto la lente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato gli aggiornamenti software...

InMotion Ventures sostiene una start-up di taxi a guida autonoma

InMotion Ventures sostiene una start-up di taxi a guida autonoma

La raccolta di fondi Voyage ad oggi ammonta ad un totale di 20 milioni di dollari.

 Amazon apre al pubblico le porte del Centro di Distribuzione di Castel San Giovanni

Amazon apre al pubblico le porte del Centro di Distribuzione di Castel San Giovanni

I tour sono aperti a chiunque abbia compiuto 6 anni, fino ad un massimo di 35 partecipanti per...

Saldi, Italiani sempre più smart: pagano con contactless ed Apple Pay

Saldi, Italiani sempre più smart: pagano con contactless ed Apple Pay

I saldi di inizio anno fanno registrare un aumento delle spese da parte degli italiani del 34%...

UE: pagamenti elettronici più economici, sicuri e innovativi

UE: pagamenti elettronici più economici, sicuri e innovativi

I consumatori europei potranno cogliere tutti i vantaggi dell'acquisto in rete di prodotti e...

Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media