GlossarioNewsletterOsservatorio

 

Il VoIP e le intercettazioni

La notizia è che sembra che Skype abbia accettato di collaborare per permettere l'intercettazione di conversazioni a fini giudiziari. Il problema era sorto quando la magistratura si era trovata nell'impossibilità di realizzare intercettazioni telefoniche di possibili malviventi e terroristi che utilizzavano sistemi di comunicazione VoiP.

La notizia è che sembra che Skype abbia accettato di collaborare per permettere l'intercettazione di conversazioni a fini giudiziari. Il problema era sorto quando la magistratura si era trovata nell'impossibilità di realizzare intercettazioni telefoniche di possibili malviventi e terroristi che utilizzavano sistemi di comunicazione VoiP. Anche EuroJust, l'ente europeo che si occupa del coordinamento in materia di criminalità informatica, è stata coinvolto nella vicenda. Le notizie più recenti confermano che Skype ha dichiarato di voler collaborare in futuro con le forze dell'ordine per rendere possibili le intercettazioni delle comunicazioni VoIP.
Riflettendo però più a fondo, questa sembra essere soltanto la punta dell'iceberg e il problema è verosimilmente di portata ben maggiore visto che Skype è soltanto uno dei sistemi di comunicazione VoIP disponibili. Certo, il sistema di tutela della sicurezza utilizzato da Skype si è dimostrato decisamente robusto e questo ha costretto a richiedere l'aiuto dell'azienda, ma non è sensato ritenere che possa essere l'unico sistema di comunicazione dotato di accorgimenti simili. Il problema quindi diventa decisamente più ampio sul versante delle aziende potenzialemtne coninvolte, se l'obbiettivo è quello di rendere possibili le intercettazioni di qualsiasi comunicazione VoIP. Da una parte infatti ci sono tecnologie, anche ormai Open Source, che permettono di ottenere una elevata sicurezza delle comunicazioni a tutela delal privacy degli utenti, e dall'altro, invece, ci sono le necessità di indagine della magistratura. Il problema in realtà diventa ancora più ampio se si prendono in considerazione anche le diverse normative della privacy vigenti nei vari Paesi, e quindi è più che necessario l'intervento di un organo, come EuroJust, che cerchi di trovare delle soluzioni a livello europeo.

02/03/2009 12:00

 



 
 
 
 
BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.