Homepage > Notizia

Telefono Azzurro: in aumento tra i giovani lo scambio di immagini porno

Telefono Azzurro lancia l'allarme su un nuovo rischio connesso all'uso di internet e dei cellulari, quello del "sexting", ovvero l'invio da parte dei ragazzi di immagini e video a sfondo sessuale.

Autore: Redazione IT Tech & Social

Pubblicato il: 17/11/2011

Secondo alcuni dati che emergono dall'Indagine conoscitiva sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza realizzata nelle scuole italiane da Telefono Azzurro ed Eurispes per il dodicesimo anno consecutivo, tra i nuovi rischi di Internet e dell'uso di cellulari il sexting, ovvero l'invio di immagini e video a sfondo sessuale ad amici, fidanzati, adulti, persone conosciute e non: il 6,7% dei giovani italiani ha inviato sms o video a sfondo sessuale col proprio cellulare, mentre il 10,2% ne ha ricevuto almeno uno. 
Telefono Azzurro sottolinea come l'esposizione alle immagini sessuali sembra essersi moltiplicata per i "nativi digitali": su Internet e attraverso i cellulari con grande facilità  essi possono guardare, inviare e ricevere immagini a sfondo sessuale. Spesso i ragazzi ignorano i rischi legati alla visione, alla produzione e allo scambio di immagini sessuali, proprie o altrui. In alcuni casi l'invio e la pubblicazione on line sono strumento per atti di bullismo, legati alla volontà  di ferire il protagonista delle immagini stesse. In molti casi, inoltre, i ragazzi non sono consapevoli di scambiare materiale pedopornografico, aumentando così il rischio di entrare in contatto con soggetti malintenzionati. 
A fronte della diffusione di queste problematiche e delle insidie nascoste nelle nuove tecnologie, da anni Telefono Azzurro promuove un uso sicuro di Internet e cellulari, ed offre l'opportunità  di confrontarsi con personale esperto su potenzialità  e rischi delle nuove tecnologie. Bambini e ragazzi possono rivolgersi alla linea gratuita 19696 e alla chat; genitori, insegnanti e altri educatori possono invece chiamare l'199151515; coloro che navigano in Rete possono segnalare tempestivamente contenuti illegali o potenzialmente dannosi per bambini e adolescenti nella sezione "clicca e segnala". 
Sul medesimo sito è possibile trovare consigli per genitori, insegnanti e ragazzi, nonchà© una descrizione delle attività  formative di prevenzione realizzate dall'Associazione presso le scuole



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: