Homepage > Notizia

CES 2015, premiato un tecnico brianzolo

Al CES 2015, Sergio Tucci, imprenditore brianzolo di Mariano Comense, è stato premiato per la sua azienda, Easydom, che si occupa di tecnologia domotica.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 09/01/2015

Al CES 2015 anche l’Italia ha avuto il suo momento di gloria: Sergio Tucci, imprenditore brianzolo di Mariano Comense, è stato premiato per la sua azienda, Easydom, che si occupa di tecnologia domotica.
Il 39enne Tucci nasce come elettrotecnico, progettando impianti domestici e industriali. Circa 10 anni fa ha iniziato a occuparsi di automazione: “Facevo impianti e volevo crearne uno mio. Ho iniziato a sviluppare il software nel 2003 e ho avviato un gruppo di lavoro”.
Per 8 anni però il progetto è rimasto solamente un’occupazione serale. Poi, nel 2011, è nata l’azienda vera e propria.
Per aprirla, Tucci ha voluto rischiare e ha venduto il suo appartamento. A proposito, l’uomo ha così dichiarato: “Perché ho rischiato? Credo in quello che faccio. E ho pensato: ‘Se va bene, la casa me la ricompro. Se invece mi tengo l’appartamento, resterò sempre soltanto con un appartamento. Tuttavia, ho avuto pochi aiuti e ho sentito molte chiacchiere. Non si fa abbastanza per trattenere i giovani in Italia. Ho avuto offerte per portare l’azienda all’estero ma tengo al territorio in cui lavoro”.
Ma vediamo da vocino di cosa si occupa l’azienda: Easydom Next, premiato a Las Vegas, è un software che fa da centro di controllo per gli oggetti “intelligenti”.
Lampadine, tapparelle, porte, termostati, allarmi, videosorveglianza, elettrodomestici, impianti audio multi-stanza e così via. Ognuno però vive in un “mondo” a sé: serve un’app per le luci, un’app per il riscaldamento, un’app per le videocamere. Easydom ha un software che comunica con tutti gli oggetti “smart” («Per ogni singolo dispositivo andiamo a parlare con il produttore e creiamo una compatibilità») e permette di controllarli attraverso pc, smartphone o tablet. Con pochi tocchi si comanda tutta la casa. Si possono impostare scenari d’uso: all’ora della sveglia si accendono alcune luci, si alzano le tapparelle, parte una musica soft.
E i costi? Per un appartamento possono anche bastare 1000 Euro. “Se si deve rifare l’impianto elettrico da zero scegliere la domotica può anche far risparmiare”, spiega Tucci. L’uomo si è anche dichiarato soddisfatto dei risultati raggiunti: “Abbiamo superato il milione di fatturato, in azienda siamo in 12, con centinaia di installazioni già fatte in Italia. Fra cui un famoso calciatore a Roma”.
Al CES 2015 sono state premiate anche altre aziende italiane, come B-Ticino o Technogym e una decina di start-up.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: