Homepage > Notizia

Microsoft compra LinkedIn

Microsoft ha acquisito LinkedIn a 196 dollari per azione valutando la società 26,2 miliardi di dollari.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 13/06/2016

Microsoft ha rilevato il controllo di LinkedIn a 196 dollari per azione valutando la società 26,2 miliardi di dollari.
Si tratta di una cifra che fa di Linkedin l'acquisizione più grande del gruppo fondato da Bill Gates e che garantisce agli azionisti di Linkedin un premio del 50% rispetto alla chiusura di Borsa di venerdì. 
Una nota congiunta spiega che Linkedin "manterrà il proprio brand distintivo, cultura e indipendenza" e l'amministratore delegato Jeff Weiner resterà al proprio posto, ma riferirà direttamente a Satya Nadella, numero uno del colosso di Redmond.
Reid Hoffman, presidente, cofondatore e azionista di controllo di Linkedin, e lo stesso Weiner "sostengono completamente la transazione", la cui chiusura è attesa nel corso dell'anno solare.
L'obiettivo di Microsoft è quello di rilanciare il social network che negli ultimi mesi ha deluso investitori e mercati a causa della concorrenza e di un mercato del lavoro in ripresa che si rivolge anche ai canali più tradizionale.
Ricordiamo che l'ultimo trimestre del 2015, per LinkedIn si è concluso con un rosso pari a 8,4 milioni di dollari (2,9 milioni gli utili nello stesso periodo dello scorso anno).
A pesare erano state le voci straordinarie perché i ricavi erano saliti del 34% a 862 milioni di dollari, oltre le stime per 857 milioni, e nell'intero 2015 a 2,991 miliardi. Il 2016, tuttavia, è iniziato meglio: nei primi tre mesi i ricavi complessivi sono aumentati del 35% a 861 milioni di dollari.
Oggi il titolo del social network è sugli scudi, ma il valore azionario non si è ancora ripreso dopo il crollo del 28% del 5 febbraio, quando furono pubblicati i conti 2015.

microsoft-compra-linkedin-1.jpg



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: