APC
Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Android, incremento dei ransomware del 50% in un anno

Secondo una ricerca ESET, gli attacchi ransomware su dispositivi Android sono cresciuti del 50% in un solo anno.

Pubblicato: 23/02/2017 11:00

di: redazione social media

   

Una ricerca condotta da ESET relativa al 2016 rivela che gli attacchi ransomware (cioè un malware che limita l’accesso del dispositivo infettato, e che può essere sbloccato solo pagando un riscatto in bitcoin) su dispositivi Android sono cresciuti del 50% in un solo anno.
Nello specifico, un attacco ransomware non si limita a bloccare il dispositivo, ma può anche disattivare il PIN della schermata di blocco, trafugare dati sensibili dell’utente e registrare la posizione dello smartphone.
I cybercriminali riescono ad accedere al device di turno tramite alcuni link inviati via mail che, se cliccati, avviano il download del file APK, e quindi del virus.
Altra tecnica molto utilizzata è quella di nascondere il malware dentro un’applicazione all’apparenza uguale a quella originale, ma che in realtà è appunto il contenitore di un virus.
I ransomware più diffusi sono quelli di tipo police, che attaccano le vittime tramite fittizi messaggi a nome dell’FBI e chiedono loro una somma di denaro come multa rimediare ai propri crimini.
Il ransomware numero uno sulla lista è Lockerpin, ma ce ne sono altri molto pericolosi come Charger, che si nasconde nell’app EnergyRescue su Play Store, poi eliminata da Google.

Ultime News
UE: attenzione ad acquistare servizi di telecomunicazione online

UE: attenzione ad acquistare servizi di telecomunicazione online

La Commissione Europea rivela pratiche ingannevoli da parte di siti web che offrono servizi di...

PayPal acquista la startup svedese iZettle

PayPal acquista la startup svedese iZettle

iZettle è presente anche in Italia con una sorta di pos (point of sale) per pagamenti con carta,...

WiFi4EU: i Comuni possono presentare domanda per hotspot Wi-Fi gratuiti

WiFi4EU: i Comuni possono presentare domanda per hotspot Wi-Fi gratuiti

L'iniziativa WiFi4EU, che avrà un bilancio di 120 milioni di euro tra il 2017 e il 2019, favorirà...

Twitter mette un freno ai troll e migliora la

Twitter mette un freno ai troll e migliora la "salute" delle conversazioni

Meno dell'1% degli account è stato segnalato per abuso, ma molte delle informazioni riportate non...

Campus Party: a luglio il Festival Internazionale dell'innovazione e della Creatività

Campus Party: a luglio il Festival Internazionale dell'innovazione e della Creatività

Dal 18 al 22 luglio 2018 Milano ospita la tappa italiana del Festival dove decine di migliaia di...

BuyBoom, la fidelity app che fa guadagnare fino al 50% dei propri acquisti

BuyBoom, la fidelity app che fa guadagnare fino al 50% dei propri acquisti

La particolarità di BB è il pagamento in punti che trasforma la fidelity app anche in un sistema...

I piu' letti
Per Voi


Uspi BitCity e' una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L. - Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.

G11Media