▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Homepage > Notizia

Check Point Research: +8% di cyberattacchi settimanali nel Q2 2023 rispetto al 2022

Il settore della scuola e della ricerca è stato quello maggiormente preso di mira. Ogni settimana, un'organizzazione su 44 a livello mondiale viene colpita da un attacco ransomware.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 25/07/2023

Sebbene l'impatto del conflitto russo-ucraino sul settore informatico si sia relativamente ridotto negli ultimi mesi, il panorama delle minacce è tornato a una situazione di "normalità". Questa nuova normalità è caratterizzata da un incremento nei cyberattacchi, come rileva questo report evidenziando il ricorso a nuove tattiche di evasione, frequenti attacchi frutto di hacktivismo e una valanga quotidiana di ransomware diretto contro numerose organizzazioni. Nonostante l'attenuazione degli effetti prodotti dal conflitto sul settore delle cyberminacce, la persistenza di questi pericoli sottolinea la costante necessità di una maggiore vigilanza e di robuste contromisure in grado di neutralizzare l'ininterrotta pressione di cyberattacchi in continua evoluzione.

Negli ultimi mesi Check Point Research ha seguito da vicino i casi di un APT di matrice cinese rivolto contro enti governativi, di malware che si nascondeva dietro app dall'aspetto legittimo, di una nuova versione di un tool di spionaggio cinese diffuso attraverso dispositivi USB e di un firmware pericoloso impiantato su router Internet.

I cybercriminali, inoltre, continuano a sfruttare la rivoluzione dell’Intelligenza Artificiale, estendendo le limitazioni delle piattaforme di IA generativa come ChatGPT4.

Nel secondo trimestre del 2023 è stato registrato un incremento dell'8% nella media globale dei cyberattacchi settimanali rispetto all'anno precedente.

Il numero medio di incidenti settimanali ha raggiunto la punta di 1258 eventi per organizzazione, il valore più alto rilevato da Check Point Research nell'ultimo biennio.

Durante il secondo trimestre del 2023 è il settore Scuola/Ricerca quello che ha registrato il più alto numero di cyberattacchi con una media di 2179 incidenti settimanali per organizzazione, ma seppur preoccupante, questo dato rappresenta una flessione del 6% rispetto allo stesso trimestre del 2022. In seconda posizione il settore Pubblica Amministrazione/Forze Armate con una media di 1772 eventi alla settimana, dato che rappresenta un incremento del 9% rispetto al medesimo periodo di un anno fa. Segue a brevissima distanza il settore della Sanità con una media di 1744 cyberattacchi settimanali che si traducono in un significativo incremento del 30% anno su anno.



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: