Homepage > Notizia

LinkedIn attaccato dai pirati

Ignoti sono riusciti a impossessarsi di milioni di password usate dagli utendi del social network. Ancora ignoto il metodo usato dagli intrusi.

Autore: Marco Passarello

Pubblicato il: 07/06/2012

Qualcuno è riuscito a impossessarsi di un file contenente 6,5 milioni di password utilizzate dagli account del social network LinkedIn.
Quel che è peggio, nessuno se n'è accorto finchà© il file non è stato reso pubblico su un sito russo.
Il problema potrebbe riguardare solo una piccola parte degli account (gli utenti LinkedIn sono 161 milioni), ma ancora non è chiaro quanti dati siano stati rubati, e nemmeno come sia stata aperta la breccia nella sicurezza.
Il file in questione è codificato mediante un hash crittografico, il che significa che le password non sono immediatamente disponibili. Tuttavia gli esperti hanno fatto notare che quel tipo di crittografia è facilmente aggirabile dai pirati.
I dirigenti di LinkedIn hanno ammesso l'attacco e comunicato che avvertiranno via e-mail gli utenti la cui password è stata trafugata.
A scanso di pericoli, tuttavia, se avete un account LinkedIn fareste bene a cambiarne comunque la password.
E, se avete la brutta abitudine di usare la stessa password su più siti, dovreste cambiarla su tutti gli account con cui l'avete usata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: