▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...
Homepage > Notizia

Xiaomi Mi Smart Band 6 NFC arriva in Italia

Associando al dispositivo la propria carta Mastercard emessa da Nexi si potranno effettuare pagamenti in tutti i negozi dotati di POS contactless.

Autore: Redazione BitCity

Pubblicato il: 13/10/2021

Xiaomi Mi Smart Band 6 NFC arriva ufficialmente sul mercato italiano e consentirà di effettuare pagamenti in negozio: associando, infatti, alla fitness band la propria carta di pagamento Mastercard emessa da Nexi, già da domani sarà possibile pagare le proprie spese in store con un semplice gesto.
Anche YAP, l’app di mobile payments targata Nexi e ideata per i più giovani, può essere virtualizzata sul dispositivo Xiaomi per pagare in store. In anteprima esclusiva per un mese, i clienti delle 150 Banche Partner della PayTech, potranno effettuare pagamenti con Mi Smart Band 6 NFC in tutti i negozi dotati di un POS contactless, più del 75% degli esercizi commerciali in Italia.  
Attivare il servizio di pagamento è facile e veloce: basta scaricare sul proprio smartphone l’app Xiaomi Wear, associare la Mi Smart Band 6 NFC e registrare la propria carta in pochi semplici passaggi.  
Per completare un acquisto sarà sufficiente attivare la modalità di pagamento sulla smart band con uno swipe e avvicinare il polso al POS. Il primo pagamento della giornata richiederà l’inserimento del codice di sicurezza scelto al momento della registrazione della carta, per i successivi acquisti invece non sarà più necessario. Se il dispositivo dovesse essere sfilato dal polso, la possibilità di fare ulteriori transazioni senza inserire il pin viene inibita, quindi l’utente sarà invitato a immettere nuovamente il codice. 
Grazie all’accordo con Xiaomi, i clienti delle banche partner di Nexi saranno i primi in Italia ad avere a disposizione un nuovo servizio di pagamento digitale che, oltre a essere comodo e veloce, garantisce la massima sicurezza: non vengono memorizzati i dati della carta fisica sul dispositivo e in fase di pagamento viene utilizzato il codice alternativo che identifica la carta virtualizzata e non quella reale. In questo modo si evita la trasmissione dei dati della carta fisica e si aumenta il livello di sicurezza per il cliente finale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: