Homepage > Notizia

Bassanini (Cdp): disponibili ad investire nella banda larga, ma non a fondo perduto

Franco Bassanini, presidente della Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), ha affermato che l'organismo è disponibile ad investire nella banda larga, a condizione però che vengano esclusi investimenti a fondo perduto.

Autore: Redazione D. Life

Pubblicato il: 17/11/2009

La Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) è disponibile ad investire per la diffusione della banda larga nel nostro paese, a condizione che vengano esclusi investimenti a fondo perduto. àˆ quanto ha affermato Franco Bassanini, presidente dell'organismo, rimarcando comunque il fatto che per ora non gli sia giunto alcun progetto da valutare.
Una partecipazione finanziaria diretta in una rete a banda larga alternativa a quella di Telecom Italia è esclusa: "non possiamo essere chiamati in causa perchè investendo fondi privati noi dobbiamo assicurare una sostenibilità  economico-finanziaria ai nostri investimenti che devono avere una redditività  certa nel medio e lungo periodo" ha commentato il presidente, aggiungendo che "altro discorso è quello relativo alle reti Ngn, le reti di nuova generazione. Su questo si può pensare a varie possibilità , come una società  partecipata da noi o un finanziamento".
Secondo Bassanini, la parola finale spetta però in ogni caso agli azionisti e all'esame di un advisor, che certifichi la sostenibilità  di un eventuale piano di questo tipo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: