Homepage > Notizia

Apple, OS X Yosemite parla napoletano e siciliano

Tra un paio di mesi uscirà la versione finale di OS X Yosemite, il nuovo sistema operativo Apple per Mac, che parlerà anche napoletano e siciliano.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 01/09/2014

Tra un paio di mesi uscirà la versione finale di OS X Yosemite, il nuovo sistema operativo Apple per Mac.
Le versioni beta che il colosso di Cupertino sta rilasciando in queste settimane per gli sviluppatori rivelano alcune novità, come per esempio il fatto che Yosemite sarà in grado di parlare lingue di ogni parte del Mondo, compresi i dialetti.
Per quanto concerne l'Italia, Yosemite supporterà i dialetti napoletano e siciliano.
Per chi volesse cambiare la lingua del sistema operativo, sarà sufficiente andare su Pannello di controllo, selezionare “Lingua e Zona” e scegliere tra l'elenco di voci “italiano”, mentre per scegliere il dialetto si dovrà aprire un menù a tendina al click del segno ‘+’ in basso a sinistra.
 Apple ha seguito le disposizioni dell'UNESCO, che ha stabilito che napoletano e siciliano sono due lingue madri e, in quanto tali, sono protette come patrimonio dell’umanità.
OS X Yosemite, dall’interfaccia grafica completamente rinnovata, uscirà in autunno e potrà essere installato gratuitamente sui seguenti computer Mac:
iMac (Metà 2007 o successivo)
MacBook (in alluminio 13", fine 2008), (13", inizio 2009 o successivo)
MacBook Pro (13", Metà 2009 o successivo), (15", metà / fine 2007 o successivo), (17", Fine 2007 o successivo)
MacBook Air (fine 2008 o successivo)
Mac mini (inizio 2009 o successivo)
Mac Pro (inizio 2008 o successivo)
Xserve (inizio 2009)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: