Homepage > Notizia

Online la riforma della scuola, 150mila assunzioni

Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha finalmente svelato le linee generali della "sua" riforma scolastica. Sul sito istituzionale del Governo, il programma completo.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 03/09/2014

Dopo settimane di attesa, il presidente del consiglio Matteo Renzi ha finalmente svelato le linee generali della "sua" riforma scolastica.
L’obiettivo è quello di assumere 150mila docenti a settembre 2015 ed eliminare definitivamente le graduatorie ad esaurimento.
D'ora in poi, si diventerà dunque docenti di ruolo solo per concorso: si stima che ci saranno 40mila giovani qualificati nella scuola tra il 2016 e il 2019.
Un altro punto cardine della nuova riforma è lo stop alle supplenze.
Nelle Linee guida si prevede di garantire alle scuole, grazie al piano di assunzioni, un team stabile di docenti per coprire cattedre vacanti, tempo pieno e supplenze, in modo da assicurare la continuità didattica. Anche gli scatti di carriera saranno in base al merito.
Ogni tre anni, due docenti su tre avranno in busta paga 60 Euro netti al mese in più "grazie a una carriera che premierà qualità del lavoro in classe, formazione e contributo al miglioramento della scuola".
"Vi propongo un patto educativo, non l'ennesima riforma, non il solito discorso che propongono tutti i politici, una cosa diversa. Abbiamo un anno di tempo per rivoluzionare la scuola italiana", ha dichiarato  Renzi, durante la presentazione del progetto, e ha poi aggiunto: "Noi diciamo basta ai precari e alla supplentite, dobbiamo avere il coraggio di dire che si devono giudicare gli insegnanti e gli scatti devono essere sulla base del merito e non sulla base dell'anzianità".
Il programma completo è disponibile online, sul sito istituzionale del Governo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: