Homepage > Notizia

Antitrust, l'UE chiede a Google maggiore impegno

Il commissario europeo Joaquin Almunia chiede a Google di impegnarsi maggiormente nell'adottare misure volte a contrastare il suo presunto abuso di posizione dominante ai danni delle società concorrenti nella gestione dei risultati visualizzati sul motore di ricerca.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 24/09/2014

Google si trova ormai da anni al cento dell’attenzione della Commissione Europea, in merito al presunto abuso di posizione dominante del colosso di Mountain View ai danni delle società concorrenti nella gestione dei risultati visualizzati sul motore di ricerca.
La questione potrebbe avere presto una risoluzione, se si considera l'ultimatum a Google ufficializzato dal commissario europeo Joaquin Almunia, che potrebbe finalmente sbloccare la situazione.
Almunia, grazie alla segnalazione di 20 società concorrenti di Big G, ha definito non sufficienti le misure adottate dal gigante di Mountain View chiedendo nuove misure che possano andare incontro alle esigenze di tutti.
Con nuove dichiarazioni rilasciate in questi giorni, inoltre, il commissario europeo ha affermato che, nel caso in cui Google non dovesse prendere nuovi impegni riguardo alla questione, l'antitrust dovrebbe necessariamente formalizzare le accuse nei confronti dell'azienda.
Tale situazione potrebbe portare a una multa decisamente salata per il colosso di Mountain View.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: