Homepage > Notizia

Gli adolescenti sempre più schiavi dei social network

Secondo un'indagine della Società Italiana di Pediatria, 8 teenager su 10 si collegano a internet, principalmente per fruire dei social network.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 25/09/2014

Una recente indagine nazionale effettuata dalla Società Italiana di Pediatria (SIP) rivela che sempre più teenager navigano online.
Nello specifico, 8 teenager su 10 si collegano a Internet e il 93% di loro lo fa attraverso lo smartphone.
I giovanissimi utilizzano il web in primo luogo per fruire dei social network (il 75% di loro ha un account Facebok) e per utilizzare WhatsApp, il noto client chat che permette di scambiarsi messaggi in tempo reale a costo zero, che vanta un utilizzo pari al 81%.
Seguono Instagram, il social delle foto, con il 42% e Ask con il 30% dei maschi e 37% delle femmine. Meno utilizzato Twitter, fermo al 23%.
Dalla ricerca emerge inoltre che il 56,6% dei giovanissimi naviga e chatta dopo cena e il 40% lo fa anche prima di addormentarsi.
Secondo il presidente del SIP, Giovanni Corsello, "Alcuni problemi clinici e comportamentali descritti con frequenza maggiore negli adolescenti in questi ultimi anni come cefalea, insonnia, scarso rendimento scolastico, possono trovare motivazione dalla riduzione delle ore di sonno o dal condizionamento indotto da un abuso di internet".
Per alcuni, inoltre, Internet diventa uno dei primi pensieri appena svegli: la percentuale dei ragazzi che si collegano subito dopo il suono della sveglia è salita dal 2,6% del 2013 al 12,5% del 2014.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: