Homepage > Notizia

In aumento le estorsioni attraverso videochat

La Polizia Postale e Comunicazione Abruzzo rivela che sono in aumento le estorsioni online a sfondo sessuale. Le vittime sono ragazzi, pensionati ma anche persone di età media.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 01/10/2014

Allarme della Polizia Postale e Comunicazione Abruzzo per l'aumento delle estorsioni online a sfondo sessuale.
Le vittime sono ragazzi, pensionati ma anche persone di età media contattati attraverso chat e servizi di messaggeria istantanea e indotti a mostrarsi alla webcam in esibizioni sessuali o equivoche e poi ricattati. Secondo la Polizia Postale, l’esca è quasi sempre un'avvenente ragazza, mentre i contatti avvengono  spesso attraverso i siti di incontri per cuori solitari o attraverso un falso profilo sui social network più noti.
“Ottenuta l'amicizia, si instaura un rapporto di fiducia con una controparte che seduce via web fino ad arrivare a proporre fittizie esperienze sessuali via online. A questo punto, conversazioni e foto postate su Facebook non bastano più, per cui i contatti si spostano su servizi di messaggeria istantanea come, ad esempio, Skype. A insaputa della vittima, immagini e video vengono registrati e usate per estorcere soldi. È ovvio che il pagamento non garantisce nulla ed il consiglio è quello di non dare seguito alle richieste e di interrompere la comunicazione”, ha dichiarato la Polizia Postale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: