Homepage > Notizia

Facebook si difende: "non ospitiamo terroristi"

Facebook si difende da chi lo accusa di essere uno strumento di reclutamento o propaganda per le organizzazioni jihadiste dichiarando che i gruppi terroristici sono esclusi dalla piattaforma.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 09/10/2014

Facebook è spesso indicato come strumento di reclutamento o propaganda per le organizzazioni jihadiste.
Il social network più celebre del Mondo, tuttavia, si è difeso affermando che i gruppi terroristici sono esclusi dalla piattaforma.
La responsabile della politica dei contenuti di Facebook, Monika Bickert, ha così dichiarato: “Abbiamo adottato una posizione molto ferma di fronte al terrorismo, come è precisato negli standard della comunità di Facebook dove noi spieghiamo che le organizzazioni terroristiche o criminali sono escluse. Noi non permetteremo a questo genere di gruppi, né a quanti li celebrano o sostengono, di essere presenti su Facebook”.
Il social network di Mark Zuckerberg non effettua sorveglianza attiva, ma interviene su account o contenuti che non rispettano le condizioni di utilizzo, in particolare in casi di appelli alla violenza, una volta segnalati. “Nel caso del terrorismo, utilizziamo strumenti automatizzati per identificare i profili Facebook o i contenuti inappropriati che sono associati” ha concluso la Bickert.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: