Homepage > Notizia

Palermo, Wi-Fi gratis in 14 aree della città

Da oggi, dopo un periodo di sperimentazione, è attiva la rete wi-fi gratuita realizzata da Fastweb per il Comune di Palermo.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 19/11/2014

Da oggi, mercoledì 19 novembre, dopo un periodo di sperimentazione, è attiva la rete wi-fi gratuita realizzata da Fastweb per il Comune di Palermo.
Sarà dunque possibile navigare gratis per un massimo di quattro ore al giorno in 14 zone della città a iniziare da Palazzo delle Aquile e proseguendo in due ville, otto piazze, due musei.
Nello specifico, le antenne hotspot sono situate nelle piazze Verdi, Pretoria, Bellini, Fonderia Oretea, Castelnuovo (da gennaio) Ruggero Settimo, San Domenico, Caracciolo e Garaffello.
Wi-fi anche a Villa Niscemi, ai Cantieri Culturali della Zisa, Villa Garibaldi, Museo del Mare e nella sede del Comune.
Il servizio costerà all'Amministrazione 200mila Euro l'anno ricavati dalle economie di spesa realizzate grazie alla convezione con Consip.
In contemporanea con il Wi-fi libero, Palazzo delle Aquile ha lanciato una serie di app di presentazione della città e delle sue ricchezze e si prepara ad attivare una serie di servizi per i cittadini.
L'assessore all'Innovazione, Cesare Lapiana e il presidente del Consiglio comunale, Totò Orlando, hanno così dichiarato: “Abbiamo già coinvolto le nostre aziende ad iniziare dall'Amat, ma chiediamo alle imprese e ai professionisti privati di partecipare a fornire contenuti e servizi attraverso questa rete”.
Dal canto suo, il sindaco Leoluca Orlando promette: "Il prossimo passo riguarderà la copertura delle otto borgate marinare e poi c'è lo specifico progetto che riguarda lo Zen".
Claudio Pellegreni di Fastweb, infine, ha affermato quanto segue: “si tratta di una comunità alla quale noi crediamo, visto che abbiamo investito a Palermo 50 milioni di euro realizzando 300 chilometri di fibra ottica”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: