Homepage > Notizia

Bmw sperimenta i Google Glass nella fase di test delle auto

Nello stabilimento di Spartanburg, BMW ha avviato un programma pilota per sperimentare se i Google Glass possono contribuire a migliorare i controlli qualità effettuati sui veicoli pre-serie.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 03/12/2014

Nello stabilimento statunitense di Spartanburg, BMW ha avviato un programma pilota per sperimentare se i Google Glass possono contribuire a migliorare i controlli qualità effettuati dai tecnici sui veicoli pre-serie. L’obiettivo è quello di migliorare la comunicazione tra gli addetti ai test qualità nel centro analisi e gli ingegneri incaricati del progetto e sviluppo.
Gli occhiali intelligenti di Google possono infatti scattare foto o registrare video per documentare eventuali difetti, fornendo così un supporto più preciso, veloce e chiaro con cui analizzare e correggere l’errore. Il progetto pilota con gli occhiali intelligenti fa parte dell’attuale campagna Industry 4.0 del Gruppo BMW, avviata per valutare l’applicazione di nuove tecnologie che forniscano supporti ottimali ai lavoratori nelle fasi di pianificazione e della produzione.
Grazie ai Google Glass, il personale del centro analisi può completare il rapporto con foto e sequenze video. Il display degli occhiali, avente una fotocamera, possiede tre diverse impostazioni: foto, registrazione video, e video di sfondo in cui la fotocamera è costantemente accesa.
Ogni due minuti le immagini video sono memorizzate e trasferite in modo permanente su un server nello stabilimento BMW.
Il coordinatore del progetto, il Dr. Joerg Schulte, ha così commentato: “Nel corso del progetto pilota pensiamo di aggiungere una funzione di chiamata video in modo che l’eventuale problema possa essere discusso sul posto con i responsabili delle aree di sviluppo”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: