Homepage > Notizia

Facebook attaccata da un virus, a rischio i dati degli utenti

La Polizia di Stato denuncia che un virus si sta diffondendo in questi giorni attraverso i profili Facebook. Sarebbero a rischio i dati degli utenti.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 16/02/2015

Un virus si sta diffondendo in questi giorni attraverso i profili Facebook: a denunciarlo è la Polizia di Stato sulla pagina di Agente LISA presente sul social network blu.
Nello specifico, capita spesso di incappare in banner che invitano a fare click su di essi, anche se non sappiamo bene di cosa si tratta. In questi giorni, sempre più banner somigliano alle notifiche che lo stesso Facebook ci manda quando veniamo taggati da un amico in un post o in un video.
L'utente, ingannato dall'aspetto delle false notifiche, clicca e viene rimandato in una pagina in cui viene richiesto di installare un programma malevolo che si insinua nei dispositivi e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili. Ecco quanto riportato sulla pagina di Agente LISA: "È di questi giorni la segnalazione di un nuovo ‪#‎virus che si diffonde tramite i profili ‪#‎Facebook. Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus".
A rischio ci sono tuttavia anche gli utenti a conoscenza del problema e che lo evitano: questo virus, infatti, si può trasmettere da utente a utente, per esempio tramite un messaggio di chat, quindi se si chatta con un amico 'infetto' c'è il rischio di infezione. Come difendersi, dunque? Agente LISA consiglia prima di tutto di evitare di cliccare su link che sembrano strani (ricordiamo che la maggior parte dei post o video hanno un contenuto pornografico). Inoltre, è sempre consigliato avere installato sul dispositivo un buon antivirus aggiornato. LISA consiglia di usare il passaparola con i propri contatti di Facebook, magari scrivendo un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus. Oppure condividete il post della Polizia di Stato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: