Homepage > Notizia

Milano, arriva Mytaxi, l'anti-Uber

E'stata lanciata a Milano Mytaxi, un'applicazione tedesca che si rivolge direttamente ai tassisti ed è già presente in 6 Paesi.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 13/04/2015

Il suo nome è Mytaxi ed è un'applicazione tedesca (per iOS e Android) acquistata nel settembre del 2014 da Daimler, Mercedes.
Lanciata a Milano un mese fa senza particolare clamore, è già presente in 6 Paesi e coinvolge in Europa (Germania, Spagna, Polonia, Austria e Italia) 45mila vetture e 10 milioni di utilizzatori.
Nello specifico, la società fondata nel 2009 da Sven Külper e Niclaus Mewes si rivolge direttamente ai tassisti, che non hanno che da scaricare l’app per godere di un sistema alternativo di contatto con i clienti. A loro volta, gli utenti devono affidarsi al programma per chiamare l’auto, specificare eventuali preferenze come la dimensione della stessa e vederla avvicinarsi sulla mappa con tanto di volto di chi li trasporterà. Anche il pagamento è affidato all’app, previo inserimento dei propri dati bancari al momento dell’iscrizione.
Il sistema, dal punto di vista di chi lo utilizza, è identico a quello di Uber
A Milano Mytaxi parte con “duecento vetture affiliate. L'obiettivo è quello di raggiungere altre città nostrane nel corso dei prossimi mesi.
I taxi non pagheranno alcuna commissione fino al prossimo 30 settembre. Al termine di questo periodo di gratuità, la società deciderà che condizioni applicare.
In Spagna, per esempio, la commissione è fissa, 0,99 centesimi per ogni corsa, mentre in Germania varia dal 3 al 15%. Interessante anche il 50% di sconto offerto ai clienti fino al 17 maggio. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: