Homepage > Notizia

Google, lenti a contatto al posto delle password

Grazie a Google, sarà possibile scansionare l’iride mediante un dispositivo indossabile, da portare all’interno dell’occhio, proprio come le lenti a contatto.

Autore: redazione social media

Pubblicato il: 09/06/2015

L’USPTO (United States Patent and Trademark Office) ha assegnato nei giorni scorsi a Google la paternità di una nuova proprietà intellettuale. Stiamo parlando della scansione dell’iride effettuata mediante un dispositivo indossabile, da portare all’interno dell’occhio, proprio come le lenti a contatto.
Non risulta difficile immaginare l’impiego delle lenti per l’autenticazione, sollevando dunque dall’obbligo di inserire manualmente un codice d’accesso o di effettuare il login attraverso il rilevamento di impronte digitali o il riconoscimento vocale.
Nello specifico, i sensori presenti all’interno del dispositivo effettuano una scansione dell’iride generandone l’immagine. Questa viene poi confrontata con quella presente nella memoria di un computer remoto e, se le due corrispondono, l’autenticazione va a buon fine. In caso contrario, si otterrà un effetto equivalente all’aver digitato una password non corretta.
Il colosso di Mountain View sta inoltre collaborando ormai da tempo con la casa farmaceutica svizzera Novartis per la realizzazione di lenti dedicate alla misurazione del livello di zuccheri nel sangue, creando così una tecnologia che in futuro potrà apportare notevoli benefici ai pazienti diabetici.
Un altro obiettivo è quello di dar vita ad un sistema correttivo dinamico per i difetti della vista, in particolare indirizzato alle persone affette da presbiopia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di BitCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Tag:

Notizie che potrebbero interessarti: